liberare risorse per creare lavoro

Сomentários

Transcrição

liberare risorse per creare lavoro
SpiccioloAprile2014_Spicciolo 07/03/14 15:14 Pagina 1
Sindacato Pensionati Italiani
CGIL di Roma e del Lazio
Supplemento a LiberEtà n.4/2014. Mensile del Sindacato Pensionati Italiani della Cgil.
Direttore responsabile Giorgio Nardinocchi - a cura dello Spi Cgil regionale di Roma e del Lazio.
Tariffa R.O.C. – Poste italiane S.p.a.- Sped. in abb. postale D.L. 353/2003
(convertito in Legge 27/02/2004 n.46) art.1 comma1, DCB Roma
LIBERARE
di
RISORSE PER CREARE LAVORO
T ETI C ROCI , segretaria generale Spi Cgil di Roma e del Lazio
Il 22 febbraio, Spi Cgil, Fnp Cisl, UIL
Pensionati hanno acquistato uno
spazio su diversi giornali per chiedere una svolta alla politica economica del Governo e per
presentare, in modo non usuale, al
nuovo Governo Renzi, appena insediato, i punti necessari per dare
risposte ai problemi delle anziane
e degli anziani ma anche delle
giovani generazioni. Le nostre richieste sono quelle rimaste inascoltate dai Governi precedenti e
che, per ora, non abbiamo riscontrato neanche nel programma
presentato in Parlamento. Certo
abbiamo salutato con favore la
priorità data dal Presidente Renzi
al tema lavoro ed occupazione
per i giovani. E’ una priorità della
Cgil indicata chiaramente con il
Piano per il lavoro, ma lo è anche
per il sindacato pensionati. Sappiamo bene come, in questi anni,
i pensionati hanno svolto, a volte
anche con misere pensioni, il ruolo
di ammortizzatore sociale. Pur di
aiutare figli e nipoti, spesso, gli anziani hanno dovuto rinunciare a
molte cose; persino al mangiare
ed alle cure mediche. Ma il lavoro
non si crea solo parlando di nuove
regole e/o con l’ennesima messa
in discussione dell’art.18. Per
creare lavoro abbiamo bisogno di
liberare risorse, fare investimenti
sulle politiche industriali, sullo sviluppo e sulla ricerca e l’innovazione. Dovremo liberarci di alcune
rigidità imposte dalle politiche europee, proprio nel semestre a direzione italiana, per creare le
alleanze per un’Europa più solidale
e meno “matrigna”. Ma non dobbiamo dimenticare, sempre guardando
all’Europa,
il
tema
dell’invecchiamento della popolazione. Non solo nel nostro Paese, gli
anziani rappresenteranno un terzo
degli abitanti; ci sono le novità previste dai nuovi Fondi Europei 2014
– 2020 che dedicano ampio spazio
all’inclusione sociale, ma, al contempo, c’è la necessità che il Governo italiano ed il Parlamento
intervengano presentando ed approvando la legge sulla non autosufficienza. L’approvazione della
legge, sulla quale abbiamo raccolto milioni di firme, sarebbe di sostegno anche all’iniziativa che,
unitariamente come pensionati
italiani, insieme con la Ferpa,
stiamo portando avanti nei confronti del Parlamento Europeo per
una legislazione transnazionale. In
attesa della Legge è necessario
che il Governo aumenti il finanzia-
mento per le politiche sociali, per
la sanità, per la non autosufficienza. I Comuni e le Regioni dopo
anni di tagli lineari, a causa dell’aumento della povertà e, purtroppo spesso, per l’uso distorto
delle risorse, non sono più in grado
di garantire i servizi; sono, quindi,
necessari investimenti sul welfare
che, oltre ad incidere direttamente e positivamente sulla qualità della vita e sul benessere delle
persone, possano essere rapidamente, anche essi, occasione di
nuove opportunità per l’occupazione. Ma dove si trovano i soldi?
Non certo continuando a cercare
nelle tasche del lavoro dipendente o nelle mancate perequazioni delle pensioni. I limoni ormai
sono “totalmente spremuti”. Ribadiamo che le risorse debbono essere trovate attraverso una seria
politica fiscale, una redistribuzione
della ricchezza, un intervento sui
grandi patrimoni e sulle rendite.
Welfare, sanità e pensioni sono
quindi i punti del programma che i
pensionati, unitariamente, chiedono di inserire nella politica del
nuovo Governo. Su questi e sulle
soluzioni adottate misureremo il
reale valore innovativo della
nuova compagine governativa.
SpiccioloAprile2014_Spicciolo 07/03/14 15:14 Pagina 2
SOSPESI GLI SFRATTI FINO AL 31 DICEMBRE
senza risposta la parte più rilevante del disagio abitativo rappresentata dagli sfratti per morosità”, si
legge in un comunicato del Sunia“. Ai numeri impressionanti - oltre 200.000 sentenze emesse negli
ultimi cinque anni, a cui si aggiungono quotidianamente altri provvedimenti in quantità sempre maggiore” – prosegue la nota – “il Governo uscente ed
il Parlamento hanno risposto con l’istituzione del
Fondo per le morosità incolpevoli con una dotazione finanziaria assolutamente insufficiente rispetto alle necessità. Non solo, a distanza di oltre
tre mesi, il Ministero delle Infrastrutture non ha ancora emanato i criteri di utilizzo”. E conclude il comunicato: “Avviare una vera politica abitativa che
affronti i problemi legati all’emergenza e tracci
una strada per rispondere strutturalmente alla domanda debole deve essere una priorità del prossimo Governo. Prorogare gli sfratti è indispensabile,
ma assolutamente non sufficiente”.
Il 26 febbraio, il Senato ha approvato definitivamente in legge il decreto contenente la sospensione degli sfratti per cessata locazione al 31
dicembre 2014. Un provvedimento di civiltà visto
che riguarda solo gli inquilini in assoluto più svantaggiati: anziani, portatori di handicap, malati terminali e famiglie con bambini. “Rimane comunque
A SEZZE, LA PRIMA CASA DELLA SALUTE
gione ha inaugurato la prima Casa della Salute
del Lazio a Sezze. La Casa della salute costituisce
il primo esempio di sanità di prossimità, quindi più
vicina ai cittadini ed, in particolare, agli anziani.”
E auspica: “Il sindacato pensionati, prima di questa inaugurazione, avrebbe preferito avere momenti di confronto con la Regione, per
rappresentare le necessità degli anziani del territorio. Speriamo che ciò accada prima delle
prossime aperture programmate, anche nel rispetto del protocollo sulle relazioni sindacali sottoscritto dal Presidente Zingaretti con le
Organizzazioni sindacali” La Casa della Salute
aperta a Sezze è la prima delle 48 previste nel
Lazio. Entro il 2014, se ne prevede l’apertura di
15. L’obiettivo è averne una, in ogni distretto sociosanitario del territorio.
Inaugurata, a fine febbraio, la prima Casa della
Salute nel Lazio. Si trova a Sezze, in provincia di
Latina e sarà aperta dalle ore 8 alle ore 20, dal
lunedì al venerdì, mentre servizi di urgenza e
l’unità di degenza infermieristica saranno attivi
tutto il giorno. “Dopo tanti tagli alla sanità, finalmente una buona notizia” - afferma la segretaria
generale dello Spi di Roma e del Lazio - “La Re-
ILLIMITATA L’ ESENZIONE PER ALCUNE PATOLOGIE
La Regione Lazio ha emanato un
decreto che stabilisce nuove regole per l’esenzione dalla compartecipazione
alle
spese
sanitarie per i pazienti affetti da
alcune malattie croniche. Per
molte patologie, quindi, non sarà
più necessario ripetere gli accertamenti utili al rinnovo dell’esenzione che avrà carattere
illimitato. L’atto regionale è adottato per recepire il Decreto del
Ministero della Salute “Definizione del periodo minimo di validità dell’attestato di esenzione
dalla partecipazione al costo
delle prestazioni sanitarie, rilasciato ai sensi del decreto 28
maggio 1999, n. 329″ del
23/11/2012.
2
L’elenco delle patologie sul nostro sito www.cgillaziospi.it
SpiccioloAprile2014_Spicciolo 07/03/14 15:14 Pagina 3
Nella seconda settimana di
febbraio, si sono concluse le 70
assemblee precongressuali indette nelle ex 7 leghe del comprensorio Spi Cgil Centro Ovest
Litoranea, con lo straordinario
impegno di chi le ha organizzate e gestite. Vi hanno partecipato complessivamente oltre
2500 persone e la votazione sui
due documenti contrapposti,
ha richiesto l’apertura delle
urne sei ore per ogni seggio.
I voti validi sono stati 8236: il documento “Il lavoro decide il futuro” ha ottenuto 8133 voti; il
documento “Il sindacato è
un'altra cosa” ha ottenuto 63
voti. Sono stati elette 244 tra
delegati e delegati ai successivi congressi di lega che si
sono svolti entro la terza settimana di febbraio. Gli interventi
nel dibattito hanno rappresentato un diffuso bisogno di confrontare esperienze, idee e
proposte a partire dalla gestione delle politiche indicate
nei documenti, necessarie a
superare le condizioni crescenti
di disagio e di diseguaglianza
determinate dalla crisi economica, politica e sociale accentuatasi negli ultimi anni.
Si è manifestata l’esigenza di
dover collegare i problemi più
generali a quelli particolari
delle diverse realtà territoriali,
caratterizzando il ruolo delle
Leghe, come agenti della negoziazione sociale con le rispettive istituzioni pubbliche.
Le quattro nuove Leghe hanno
eletto i nuovi Comitati Direttivi.
La loro composizione ha preso
atto delle indicazioni per il rinnovamento già indicato con la
scelta del ruolo che assume la
figura del “delegato di quartiere”, individuato nel programma
di
lavoro
del
dai territori
comprensorio Spi Cgil Centro
Ovest Litoranea, approvato
definitivamente dal suo Direttivo a giugno dello scorso
anno.
I Congressi hanno eletto 102
delegate/i al Congresso del
comprensorio e 24 al Congresso della Camera del Lavoro Territoriale. Infine, i nuovi
Direttivi hanno eletto – ad
esclusione di quello della Lega
del nuovo I Municipio che
dovrà attendere l’approvazione da parte del prossimo
Congresso della Cgil di Roma e
Lazio dell’inclusione del territorio dell’ex Municipio XVII nella
Camera del Lavoro di Cgil
Centro Ovest Litoranea – i rispettivi segretari generali, con
un ampio, sentito ed anche
commosso riconoscimento per
i responsabili delle precedenti
Leghe dello Spi comprensoriale
che si sono unificate: Giancarlo
Ferri, lega ex Mun. I; Mario Saracino, lega Mun.VIII; Gloria
Renz,i lega Mun.IX; Rina Rovo,
lega Mun.X; Dario Olivieri, lega
Mun.XI; Daniela Catalani, lega
Mun.XII ed Anna Maria Laforgia, lega Comune Fiumicino.
Le segreterie delle Leghe saranno completate subito dopo
la conclusione del Congresso
3
ROMA CENTRO
OVEST-LITORANEA
CONGRESSO, UN IMPEGNO STRAORDINARIO
della Cgil di Roma e
del Lazio.
La composizione delle
delegazioni e dei direttivi ha conseguito
pienamente l’obiettivo statutario e politico degli equilibri di
genere e nel corso di
molte assemblee precongressuali e di tutti i congressi di lega
sono stati presentati ordini del
giorno ed emendamenti al documento “Il lavoro decide il futuro” sui problemi della
condizione femminile e della
violenza contro le donne.
I segretari generali delle nuove
leghe sono: Gloria Renzi, per
lega Mun.VIII e IX; Anna Maria
Laforgia, per Mun. X e Comune
Fiumicino; Dario Olivieri per
Mun. XI e XII.
A loro, ed a tutti i componenti
dei direttivi e delle leghe, gli
auguri di un proficuo lavoro.
Il 3 e 4 marzo, a conclusione
della tornata congressuale del
territorio, si è svolto anche il
Congresso comprensoriale. Il
nuovo Comitato Direttivo ha
confermato
la
segreteria
uscente: Loreto Babalini, segretario generale; Adele Cacciotti
e Carlo Postiglione segretari.
ROMA EST
VALLE DELL’ANIENE
SpiccioloAprile2014_Spicciolo 07/03/14 15:14 Pagina 4
CONGRESSO
RIDEFINITE LE LEGHE
Nel nostro Comprensorio si sono tenute 47 assemblee che hanno coinvolto 4.457 persone, circa il 25% degli
iscritti. Ci si è confrontati sui due documenti della Cgil, individuando insieme
le
linee
sindacali
e
programmatiche dei prossimi quattro
anni. Il 1° documento a firma Camusso, “Il lavoro decide Il futuro”, ha
preso il 99,55% dei voti; il 2° documento a firma Cremaschi, “Il sindacato è un’altra
cosa”, lo 0,45% dei voti.
Con l’occasione, in preparazione del Congresso di
Comprensorio e alla luce della riorganizzazione dei
Municipi di Roma da parte del Comune, si è prov-
veduto a ridefinire le Leghe, così come è stato
fatto per le Leghe di alcuni Comuni. Nelle Leghe
sono stati eletti i rispettivi gruppi dirigenti:
• Lega II-IV: segretario gen. Rocco Gerace, segreteria, Vanda Carbonari e Piero Coco;
• Lega V : segretario gen. Sergio Massardo, segreteria, Patrizia Sabatino e Carmelo Gallo;
• Lega VI: segretario gen. Luciana Cambiotti, segretario Verino Tinaburri;
• Lega Guidonia-Monterotondo: segretario gen.
Gabriella dell’Orco, segreteria, Alberto De Liberato;
• Lega Tiburtina Sublacense: segretaria gen. Simonetta Felici, segretari Giovanni Paolacci e R. Gaetano Polito.
2°CONGRESSO
SPI CGIL
COMPRENSORIALE
IL 4 marzo, si è svolto, a Tivoli, il 2° Congresso Spi
Cgil del Comprensorio. I 131 delegati, chiamati
a discutere sulla fase sindacale e politica che
stiamo attraversando ed ad individuare insieme il programma di lavoro dei prossimi anni,
hanno eletto: Francesco Ciccotti, segretario
generale, Gabriella Venezia e Livio Spigarelli in
segreteria.
TUTTI I GIORNI
8 MARZO
In tutto il Comprensorio prosegue l’impegno contro il
femminicidio e ogni tipo di
violenza sulle donne. A febbraio abbiamo preso parte
all’iniziativa mondiale che si
è svolta a Roma davanti
all’ambasciata spagnola e
che ha visto coinvolti 189
Paesi per rompere il silenzio
e in segno di sfida contro le
ingiustizie subite dalle donne
e alla quale ha aderito
anche la Cgil.
E’ stato detto dalle donne
del Comprensorio: “Un 8
marzo per una legge sulla
non autosufficienza, un problema non più rinviabile; un
8 marzo per la difesa della
legge 194 sull’autodeterminazione; un 8 marzo per
pensioni eque e sicure, modificando la riforma MontiFornero; un 8 marzo per il
diritto alla salute attraverso
la negoziazione sociale”.
Dal 1°documento congressuale “Il lavoro decide il futuro”
Stralcio Azione n.9: …“la democrazia è fatta di libertà, di scelte, di partecipazione, di diritti: se
metà del mondo è considerata come corpo, come soggetto possedibile e non come soggetto
di cittadinanza, il vulnus della democrazia è profondo”...
4
dai territori
SpiccioloAprile2014_Spicciolo 07/03/14 15:15 Pagina 5
Il 3 marzo si è svolto il Congresso
comprensoriale dello Spi Roma
Nord Civitavecchia, che ha confermato Eraldo Riccobello, segretario generale.
Eraldo, come siamo arrivati all’appuntamento congressuale? Dal
2012, data di nascita del Comprensorio, abbiamo lavorato soprattutto per collegare le leghe in
una comune visione politica, creando un gruppo dirigente coeso e
un modo uniforme di affrontare i
problemi. Non è stata una sfida
semplice, date le difficoltà oggettive presenti nella nostra regione e
i dubbi emersi sulla validità della
complessa esperienza a cui stavamo dando vita.
Qualche dato sul Congresso?
Come sempre, abbiamo puntato
a favorire la partecipazione di
iscritti e simpatizzanti, con 32 assemblee precongressuali e 4 congressi di Lega. Hanno partecipato
circa 3.000 persone interessate a
discutere la situazione del paese e
il ruolo dello Spi per uscire dalla
crisi.
Che impressioni hai ricavato dal
dibattito? Ho notato ritrosia a parlare delle grandi questioni politiche e di governo, il disagio dei
compagni nel giudicare una situazione che si trascina da tempo
confusamente, con una grande
dai territori
distanza tra le
parole e i fatti.
Scarso interesse
è stato rivolto
anche al dibattito interno alla
Cgil sulle due
mozioni. L’attenzione è stata
dedicata alle
questioni concrete: le tariffe
locali, la situazione sanitaria, il
lavoro, le pensioni, il funzionamento dei nostri servizi.
Quali sono adesso gli impegni? Il
nostro comprensorio è esteso e
composito: il centro metropolitano, l’area dei laghi, il litorale. Ma
tanti sono i problemi comuni: i servizi socio-sanitari, la contrattazione
con i Comuni sulle tariffe e sul sostegno alle persone disagiate, le
iniziative culturali per favorire l’incontro tra giovani e anziani, il nostro contributo all’attività dei servizi
della Cgil. Per ottenere importanti
risultati nelle politiche territoriali, la
nuova struttura uscita dal Congresso, articolata in 4 Leghe, sarà
un importante strumento di radicamento sociale.
Asl RmF. Riparte il confronto tra
5
ROMA NORD
CIVITAVECCHIA
CONGRESSO, INTERVISTA A RICCOBELLO
azienda e sindacati.
Dopo la recente
conferma del dott.
Giuseppe Quintavalle alla Direzione
Generale
dell’Asl
RmF, sono ripresi gli
incontri tra l’Azienda
e i Sindacati unitari.
Insieme ai Segretari
delle Camere del Lavoro erano
presenti i rappresentanti della Funzione Pubblica e dei Pensionati,
per affrontare congiuntamente,
lavoratori e utenti, il problema
socio-sanitario. Il Direttore Generale ha illustrato il suo programma,
indicando priorità, criticità, iniziative. I sindacati hanno sottolineato
la necessità di un rapporto equilibrato tra assistenza ospedaliera e
presidi territoriali, rafforzando l’integrazione socio-sanitaria che è al
momento alquanto deficitaria.
Hanno inoltre sollevato il problema
della ripartizione delle risorse alle
Asl, chiedendo di rivedere l’attuale criterio, che penalizza i cittadini dell’Asl RmF, assegnando una
quota capitaria inferiore alla
media regionale. Seguiranno una
serie di incontri periodici, per una
verifica puntuale dell’attuazione
del programma.
ROMA SUD
POMEZIA-CASTELLI
SpiccioloAprile2014_Spicciolo 07/03/14 15:15 Pagina 6
UN CONGRESSO PARTECIPATISSIMO
Come preannunciato in
SPIcciolo di marzo, in questo numero, parleremo soprattutto dei Congressi Spi
del nostro comprensorio.
Tutte le Leghe sono state
coinvolte in un lavoro appassionante per preparare
le assemblee precongressuali e, successivamente, i relativi Congressi, coinvolgendo gli iscritti a
partecipare consapevolmente ai lavori.
Innumerevoli assemblee sono state effettuate nel nostro territorio tutte ampiamente ed attivamente partecipate.
Questo Congresso, come ribadito in
tutte le nostre assemblee, si svolge in un
momento particolare e difficile per il nostro Paese,
perché si avverte la mancanza di lavoro e, con
essa, la perdita di senso e di futuro per milioni di persone ed i pensionati, in particolare, portano, insieme
ai figli ed ai nipoti, il carico di questa preoccupante
complessità. La vera sfida di questo Congresso è
stato ribadito essere quella di mettere in primo
piano lavoro e welfare, perché la Cgil ha come suo
obiettivo prioritario, quello di aiutare chi non ha lavoro e non ha diritti. Infatti, lo Spi ha messo al centro
del proprio Congresso l’occupazione, la contratta-
zione sociale ed il welfare, non dimenticando nemmeno per un attimo i valori della confederalità e
della solidarietà. I nostri iscritti, nelle varie assemblee,
si sono dimostrati molto sensibili al problema del lavoro, trovando giusto ed opportuno rimettere al
centro dell’agenda politica e sindacale, questo
tema e quello della riunificazione dei diritti. Si è
quindi approfonditamente discusso sul ruolo del sindacato in questo particolare momento di crisi, cosa
deve continuare a fare, in cosa deve e può cambiare, per poter rappresentare sempre meglio i propri iscritti, mantenendo sempre più alto il livello di
credibilità e consenso conquistato in duri e complessi anni di lavoro. Siamo convinti che, da questo Congresso, la Cgil verrà fuori sicuramente
rafforzata e che i valori di solidarietà e confederalità che, da sempre, l’hanno contraddistinta,
possano sempre essere al centro del suo operato.
Il nuovo Comitato Direttivo, convocato a conclusione del Congresso del Comprensorio Spi Roma
Sud Pomezia Castelli, che si è svolto il 3 ed il 4
marzo, all'unanimità, ha confermato la Segreteria
uscente: Rosa Carbone, segretaria generale,
Gianni Roncaccia e Renato Salerno, segretari.
8 MARZO, FESTA DELLE DONNE
Anche se totalmente immersi
nei lavori del Congresso, non
possiamo non menzionare questa data importante che rende
le donne protagoniste per
l’uguaglianza, in relazione a
tutte le discriminazioni subite. Le
donne dello Spi sono pronte a
lottare per affermare diritti, lavoro e dignità. La festa internazionale della donna ricorre l’8
marzo per ricordare sia le conquiste sociali, politiche ed economiche delle donne, sia le
violenze e le discriminazioni cui
esse sono fatte ancora oggetto
6
in Italia e non solo. Anche
quest’anno, a livello unitario, le
donne dello Spi del nostro territorio, si sono recate a visitare le
pensionate ricoverate nelle Rsa
per portare loro conforto sia politico che umano.
dai territori
SpiccioloAprile2014_Spicciolo 07/03/14 15:15 Pagina 7
CONVENZIONE
BERNINI
SPI CGIL ROMA E LAZIO
PREZZI SPECIALI
AGLI ISCRITTI SPI
SU TUTTE LE INIZIATIVE
TURISTICHE
TEL. 06 77071866
Avere nelle scarpe la voglia di andare,
Questo numero ripropone il programma dei
VIAGGI COLLETTIVI 2014
realizzato dalla Bernini per conto di SPIngiro, che
completiamo con tutte le informazioni per dare a
tutti la possibilità di scegliere.
SCONTI SIGNIFICATIVI PER GLI ISCRITTI
sono stati concordati con la Bernini anche per i
viaggi e soggiorni individuali (a partire dal 10% …)
La struttura dell’agenzia è in grado di soddisfare
qualsiasi richiesta di biglietteria (ferroviaria, marittima, aerea, pullmans) e di recapitare il relativo biglietto.
Inoltre è possibile organizzare“VIAGGI SU MISURA
dal Manzanarre al Reno”, nel mondo intero, ma
anche nel nostro splendido Lazio, in tutte le regioni,
nelle città, nei luoghi d’arte, ecc.
Il sindacato è stato fortemente impegnato nella
campagna congressuale ed ha quindi rallentato
nei mesi scorsi la propria attività di organizzazione
del tempo libero tra i pensionati. Riprendiamo con
vigore - e anche con immenso piacere - l’azione
degli SPIngiro nel territorio, con le strutture arricchite
e rinnovate e soprattutto con la volontà di organizzare sempre al meglio momenti di crescita culturale
e di turismo responsabile.
avere negli occhi la voglia di guardare...
OMAN
23 - 30 marzo / 6 aprile
TOUR ANDALUSIA
rivolgersi M.G. Delibato
(cell. 348/602041)
SPIngiro Latina o Bernini Tours
Malaga – Torremolinos
Nerja - Granada - Cordoba
Siviglia - Cadice - Jerez
Ronda - Marbella
iscritti
euro 1.020
non iscritti
euro 1.090
Muscat - Ras Al Jinz - Wahiba Sand
Bahla - Nirwa - Mussanah
iscritti
euro 1.620
non iscritti
euro 1.730
21-28 maggio
per conoscere e conoscersi
7
MADRID
23 - 25 maggio
26 - 28 settembre
iscritti
non iscritti
euro 525
euro 560
SpiccioloAprile2014_Spicciolo 07/03/14 15:15 Pagina 8
IN VIAGGIO
TURCHIA
TOUR TUTTO INCLUSO
Volo Speciale Bernini Tours
26 luglio - 2 agosto
iscritti
euro 765
non iscritti
euro 815
Rivolgersi a Bernini Tours
(tel.06/77071866)
WEEK END SPECIALI A ISTANBUL
18 - 21 aprile / 25 - 28 aprile
1 - 4 maggio
16 - 19 maggio
30 maggio - 2 giugno
TOUR 8 GIORNI
ANELLO D’ORO
MOSCA E
SAN PIETROBURGO
a partire da euro 490
TOUR SICILIA
10 - 15 maggio
3-10 agosto
iscritti
non iscritti
a partire da euro 420
a partire da euro 440
a partire da euro 220
a partire da euro 380
euro 1.665
euro 1.780
UZBEKISTAN
Palermo-Monreale-Segesta
Trapani-Erice-Mozia-Marsala
Mazara del Vallo-Selinunte
Sciacca-Agrigento-Partanna
iscritti
euro 835
non iscritti
euro 890
Tour 8 giorni
ottobre/novembre
Tashkent - Urghench
Khiva - Bukkara
Shakhrisabz - Samarcanda
iscritt
euro 1.600
non iscritti
euro 1.705
LONDRA E LA SCOZIA
30 giugno-10 luglio
Londra - Oxford - Stratford - Manchester - Laghi
Glasgow - Inveraray - Valle di Glencoe
Loch Ness - Urquhart - Inverness - Blair Palace
Scone Palace - Edimburgo - Jedburgh - York - Leeds
iscritti
non iscritti
per conoscere e conoscersi
8
euro 1.810
euro 1.930
SpiccioloAprile2014_Spicciolo 07/03/14 15:15 Pagina 9
BENESSERE ALLE TERME
i prezzi includono il trasferimento in pullman A/R , sistemazione in camere doppie, pensione completa o all inclusive, servizio spiaggia - tessera club ed altri servizi secondo le singole offerte della
struttura scelta
GUARDIA PIEMONTESE TERME
MONTEGROTTO TERME
(COSENZA)
Grand Hotel delle Terme
(PADOVA)
Hotel Petrarca - 7 piscine - terme in hotel
iscritti euro 885
10 - 24 agosto
non iscritti
iscritti euro 855
euro 940
euro 910
24 agosto - 7 settembre
non iscritti
euro 755
euro 805
7 - 20 luglio
iscritti
non iscritti
euro 755
euro 805
20 luglio - 2 agosto
iscritti
non iscritti
Vicino al mare. Possibilità di recarsi
anche in spiaggia con navetta
CLUB HOTEL DU PARK
OPI (AQUILA)
euro 560
21 - 31 luglio
iscritti
euro 610
non iscritti euro 595
non iscritti euro 650
31 luglio - 10 agosto
iscritti
euro 425
24 -31 agosto
iscritti
gli
non iscritti euro 450
iscritti euro 875
27 luglio - 10 agosto
non iscritti
nel Lazio
ROMA CENTRO/OVEST/LITORANEA
Marcella D'ARPINI - tel. 340 3020274
via C. Casana 207, Roma - tel. 06 5693333
ROMA EST/VALLE DELL'ANIENE
Domenico GATTA - tel. 348 7837639
via Padre Lino da Parma 3, Roma - tel. 06 41217683
ROMA NORD/CIVITAVECCHIA
Giuseppe FUGNANESI - tel. 348 7668403
via Michele Bonelli 12, Roma - tel. 06 6147694
Rocco GERACE - tel. 348 6022370
via Massacciuccoli 61, Roma - tel. 06 86391050
Giuseppa CARLANTONI - tel. 392 1901681
via P. Togliatti 7, Civitavecchia - tel. 0766 541784
ROMA SUD/POMEZIA/CASTELLI
Sergio FEDERICI - tel. 348 7253108
c.so Gramsci 102, Genzano - tel. 06 9396340
FROSINONE
Fernanda DI MAMBRO - tel. 339 4763922
via Di Biase 82, Cassino - tel. 0776 277864
LATINA
Maria Grazia DELIBATO - tel. 348 6020641
via Cerveteri 2/a, Latina - tel. 0773 410774
RIETI
Natalizia GINELLI - tel. 339 5629024
via XXIV Maggio, Fara Sabina - tel. 0765 488456
VITERBO
Donato GENOVESE - tel. 348 9124909
p.zza San Francesco Sutri - tel. 0761 608316
ANDALO (TRENTO)
Hotel Alaska
SPIngiro
euro 935
per conoscere e conoscersi
9
SpiccioloAprile2014_Spicciolo 07/03/14 15:15 Pagina 10
TUTTI AL MARE
MARINA DI SIBARI
Villaggio Minerva
(COSENZA)
15 - 29 giugno
iscritti euro 735
non iscritti
euro 785
MARINA DI CASALVELINO
RODI GARGANICO (FOGGIA)
(SALERNO)
Villaggio Copacabana
euro
euro
21 giugno - 5 luglio
iscritti
non iscritti
iscritti
non iscritti
805
855
iscritti
non iscritti
euro 1.075
euro 1.145
euro
euro
23 agosto - 6 settembre
iscritti
non iscritti
Nicolaus Village Toccacielo
(COSENZA)
Nicolaus Village Bagamojo
euro 900
euro 960
22 - 29 giugno
euro 1.015
euro 1.085
24 agosto - 7 settembre
iscritti
non iscritti
29 giugno - 13 luglio
iscritti
non iscritti
13 -27 luglio
iscritti
non iscritti
iscritti
non iscritti
13 -27 luglio
785
830
euro 970
euro 1.040
euro 1.075
euro 1.145
euro 1.060
euro 1.135
24 agosto - 7 settembre
iscritti
non iscritti
euro 740
euro 790
euro 810
euro 870
CASSANO ALLO JONIO
(COSENZA)
Village Club Baia degli Achei
euro 850
euro 910
euro 1.095
euro 1.170
29 giugno - 13 luglio
iscritti
non iscritti
euro 720
euro 770
31 agosto - 14 settembre
iscritti
non iscritti
15 - 29 giugno
iscritti
non iscritti
(MATERA)
15 - 29 giugno
euro
euro
iscritti
non iscritti
29 giugno - 13 luglio
MARINA DI NOVA SIRI
Club Novasiri Village
euro 770
euro 825
24 agosto - 7 settembre
MARINA DI SIBARI
(MATERA)
iscritti
non iscritti
euro 770 iscritti
euro 825 non iscritti
925
985
MARINA DI NOVA SIRI
iscritti
non iscritti
euro 710
euro 760
29 giugno - 13 luglio
13 -27 luglio
19 luglio - 2 agosto
iscritti
non iscritti
euro 710 iscritti
euro 760 non iscritti
15 - 29 giugno
iscritti
non iscritti
euro 1.000
euro 1.060
5 - 19 luglio
Hotel Solaria
euro
euro
870
930
31 agosto - 14 settembre
iscritti
non iscritti
per conoscere e conoscersi
10
SpiccioloAprile2014_Spicciolo 07/03/14 15:15 Pagina 11
CONGRESSO,
33 ASSEMBLEE
Il 3 marzo scorso, si è tenuto il Congresso Provinciale dello Spi Cgil di Rieti. Per organizzare questo
importante evento la segreteria uscente ha realizzato un grande lavoro preparatorio: dal 7 gennaio
al 21 febbraio sono state tenute 33 assemblee congressuali di base, a cui hanno partecipato ben
1.665 iscritti: di questi, 1.658 si sono espressi per il
primo documento che fa riferimento al segretario
generale della Cgil nazionale, Susanna Camusso.
Una grande partecipazione democratica che all’inizio non era per niente scontata. Inoltre, è da
sottolineare che lo Spi Cgil di Rieti, da questo percorso congressuale, è uscito profondamente cambiato con l’istituzione di due sole leghe, cui sono
stati assegnati compiti ed autonomie notevolmente ampliati rispetto a prima. A tale proposito,
ci sembra importante portare a conoscenza di tutti
SVOLTA ALLA SCHNEIDER
Nel novembre 2012 era stata preannunciata la
chiusura della fabbrica. Il 31 marzo scorso era
prevista la fermata definitiva della produzione;
per gli operai e gli impiegati il destino sembrava
già scritto. Ma stavolta, al momento, non si è ripetuto il copione già visto centinaia di volte con
migliaia di lavoratori sbattuti sulla strada senza
tanti complimenti. Con l’accordo siglato al Ministero del Lavoro il 21 febbraio scorso, il fermo produttivo viene prorogato al 31 dicembre 2014. Nel
frattempo, si analizzano altre soluzioni industriali
alternative, anche con possibili acquirenti, vista
la disponibilità dell’azienda a cedere immobili e
macchinari.
Per arrivare a quest’accordo, la forma di lotta e
la partecipazione di tutti i dipendenti è stata fondamentale. A turni, i lavoratori tutti, 24 ore su 24,
dal 23 gennaio sino al 21 febbraio, hanno tenuta
“occupata” la fabbrica con ordine e determinazione senza farsi prendere dallo scoramento. Una
volta tanto, la lotta ha pagato. Gli operai e imdai territori
11
RIETI
i pensionati i nomi delle compagne e
dei compagni che sono stati eletti
come responsabili delle Segreterie
delle due Leghe sindacali. Nell’assemblea congressuale della Lega Sabina – Salaria, tenutasi il 19 febbraio
scorso a Poggio Mirteto, è stata stata
eletta la nuova segreteria che è formata da Grazia Lalli (segretaria),
Mario Del Bufalo ed Emiliano Cerquetani. Mentre la segreteria della Lega Rieti - Cicolano - Velino, eletta il 21 febbraio, è costituita da
Graziano Marcaccio (segretario), Giuseppina Morosi e da Mario Pascasi. A chiusura del Congresso
dello Spi provinciale che si è svolto il 3 marzo, il
nuovo Comitato Direttivo ha eletto la segreteria
composta dal segretario generale, Valentino Giletti, e da Grazia Lalli e Gianni Marchili.
piegati della Schneider possono da tempo vantare una sindacalizzazione molto estesa e questo
può voler dire qualcosa. Il segretario della FiomCgil, Luigi D’Antoni, ci ha riferito che in fabbrica,
su 180 dipendenti, 100 sono iscritti alla Cgil e alle
ultime elezioni per le Rsa, la Fiom ha raccolto il
60% dei consensi. La vertenza è difficile e si preannuncia molto lunga in ogni caso.
SpiccioloAprile2014_Spicciolo 07/03/14 15:15 Pagina 12
CONGRESSI, CONGRESSI, CONGRESSI
VITERBO
Il 3 marzo si è chiusa la tornata congressuale dello Spi della nostra provincia che ci ha visto impegnati in una
cospicua serie di assemblee. Nel
mese di gennaio, infatti, nelle varie
Leghe abbiamo incontrato i nostri
iscritti per illustrare le tesi congressuali
e raccogliere idee, pareri, bisogni, dimostrando, così, come il nostro sindacato sia ancora in grado di affrontare la grande
prova di una consultazione democratica. Numerosi sono stati gli iscritti che hanno deciso di esprimere il proprio parere attraverso il voto che ha visto
vincente il primo documento firmato da Susanna
Camusso e dalla maggioranza del Direttivo Nazionale. A febbraio si sono svolti, poi, i due Congressi
di Lega con la
nomina dei nuovi
direttivi e dei segretari generali:
Mentre si svolgono i ConLuciano Arezzini
gressi che assorbono
per la Lega Vibuona parte delle nostre
terbo Nord e Fienergie, non dimentilippo Caterini per
chiamo gli altri impegni:
la Lega Viterbo
Sud. A tutti loro
una forte attenzione al
va il nostro auguproselitismo e al tesserario di sereno e
mento, una generosa
proficuo
lavoro
presenza dei nostri volonper i prossimi
tari nelle sedi per l’attività
quattro
anni.
di accoglienza e di supSiamo sicuri che,
porto ai servizi.
con il nuovo assetto, le Leghe
riusciranno
a
conquistare nel
Sono, poi, in preparatempo maggiore
zione alcune importanti
autonomia geiniziative che metteremo
stionale e organizzativa
che
in atto tra qualche mese.
potenzierà
ulteI temi intorno a cui si conriormente la precentra la nostra attensenza dello Spi sul
zione sono, per ora, la
territorio.
memoria, le condizioni di
Il congresso convita degli anziani, la non
clusivo del 3
autosufficienza e l’assimarzo che si è
stenza.
aperto con un
BREVI
***
bel filmato che documentava l’intensa attività
svolta negli ultimi quattro anni, ha eletto il nuovo
direttivo provinciale e riconfermato Giovan Battista
Martinelli nella carica di segretario generale. Nei
vari interventi si sono soffermati sulla crisi, sulle proposte della Cgil per risolverla e sulle condizioni di
crescente difficoltà degli anziani schiacciati tra
una pensione sempre più magra e il bisogno di aiutare i giovani. Tutti hanno sottolineato l’importanza
della contrattazione sociale territoriale, possibilmente unitaria, quale forte opportunità per dare risposte ai bisogni dei cittadini, anziani e non.
12
dai territori
SpiccioloAprile2014_Spicciolo 07/03/14 15:15 Pagina 13
PONTECORVO, APRE LA CASA DELLA SALUTE
2014,
che si spera andrà ad alleviare il
carico di lavoro dei pochissimi
ospedali limitrofi rimasti (in particolar modo di quelli di Cassino e
Sora) per quanto attiene le cure
di basso profilo sanitario. Stiamo
assistendo, in definitiva, ad una
rimodulazione dell’approccio
alla sanità da parte degli enti governativi e regionali, per ovvi motivi di ottimizzazione e riduzione
dei costi di gestione dettati dalla
crisi in atto, che si spera porterà
in ogni caso positivi risvolti per la
cittadinanza e, in particolar
modo, per i pensionati e gli anziani. Desta, inoltre, molta preoccupazione fra gli abitanti della
città di Frosinone e provincia, il possibile trasferimento
a Roma Torvergata del
centro trasfusionale dell’ospedale
“Spaziani”,
anche se al momento le
autorità competenti sembrano aver sospeso tale
provvedimento. Qualora
tale progetto andasse in
porto, si tratterebbe
dell’ennesima penalizzazione per le
persone
(soprattutto anziani) sottoposte a terapia
anticoagulante,
che troverebbero
sicuramente ulteriori difficoltà per le
loro cure. Lo Spi
Cgil di Frosinone continuerà,
come di consueto, a seguire
l’evolversi della problematica
per intervenire, laddove ritenuto
necessario, con ogni possibile iniziativa a sostegno dei pensionati
ed anziani.
FROSINONE
Sembra ormai prossima l’apertura della prima “casa della salute” in provincia di Frosinone.
Nella nostra regione, infatti, per il
momento ne sono previste altre
due: quella già inaugurata a
Sezze (Lt) ed a Rocca Priora
(Rm). La nuova realtà sanitaria
del frusinate, peraltro fortemente
voluta anche dallo Spi Cgil Roma
e Lazio, sorge dalla riconversione
dell’ospedale “Pasquale Del
Prete” di Pontecorvo e la sua
apertura è prevista per il 30
marzo prossimo. Questo nuovo
approccio all’assistenza sanitaria
a favore dei cittadini dell’area
cassinate, è stato possibile grazie
ad un finanziamento ad hoc
della Giunta Zingaretti che si
spera possa ripetersi presto per
altre zone della provincia ciociara, per sopperire, anche se
parzialmente, all’endemica carenza di posti letto ospedalieri
conseguenti alla chiusura di numerosi nosocomi. Si tratta di un
centro di cura del tutto nuovo
CONTRATTAZIONE A TAPPETO
Dopo un 2013 molto intenso dal punto di vista rivendicativo-sindacale, per far sentire forte la
voce dei pensionati contro le ingiustizie subite da
parte dei vari Governi Berlusconi succedutisi negli
ultimi anni e recentemente anche dal governo
Monti (con particolare riferimento allo scempio
derivato dalla legge Fornero), lo Spi di Frosinone
prevede un 2014 altrettanto attivo, per continuare a difendere quelle che è, in definitiva, la
categoria di persone più indifesa. Il primo importante appuntamento in agenda per l’anno appena iniziato (evento peraltro fortemente
condiviso dalle omologhe organizzazioni sindacali Cisl e Uil), è quello che vedrà i rappresentanti
delle Leghe territoriali impegnati nella contrattazione con i vari Sindaci del territorio per individuare quali risorse mettere a disposizione degli
anziani e pensionati a basso reddito con iniziative
di varia natura. Sono previste richieste specifiche
per l’abbassamento delle aliquote Irpef comunali e forniture di servizi gratuiti e/o a basso costo.
Se è purtroppo vero che, con la crisi e la disoccupazione imperante di questo periodo storico, i
pensionati oggi sono diventati la principale
forma di “ammortizzatore sociale” per quelle famiglie che hanno al loro interno giovani e meno
giovani disoccupati, bisogna quanto meno restituire il giusto valore alle pensioni depauperate
del loro potere di acquisto iniziale. Gli attivisti e
collaboratori dello Spi, infatti, sono sempre alla
continua ricerca di notizie ed informazioni sul disagio dalle famiglie presenti sul territorio per portarle all’attenzione delle competenti autorità
politiche, sicuri che solo con una attenta e continua contrattazione su vari settori sociali si potranno ottenere soddisfacenti e duraturi risultati.
GLI ELETTI AL CONGRESSO
A conclusione del Congresso Spi
nella nostra provincia, sono stati
eletti i segretari generali delle
Leghe: Giuseppe Palombo alla
Lega A di Anagni; Silvio Ascani
dai territori
alla Lega B di Frosinone; Veneranda Di Carlo alla Lega C di
Sora e Umberto Liguori alla Lega
D di Cassino. Domenico De Santis è stato confermato alla
13
guida del Comprensorio. Le segreterie verranno completate
nei primi Comitati Direttivi che
verranno convocati dopo il
Congresso nazionale.
SpiccioloAprile2014_Spicciolo 07/03/14 15:15 Pagina 14
CONGRESSO, AL VOTO IL DOPPIO DEGLI ISCRITTI
LATINA
Con il 1° congresso
della
Lega "Sud pontino", tenutosi a
Formia il 17 febbraio, si è conclusa la prima
fase del percorso congressuale dello Spi
nella nostra provincia, che ci
ha visti impegnati in 54 assemblee precongressuali di
base, tenute in quasi tutti i
centri sociali anziani comunali della provincia, a cui
hanno partecipato circa
3.500 pensionati e anziani,
mentre hanno partecipato
al voto sui documenti congressuali 10.970 iscritti allo Spi.
Avevamo l'obbiettivo di far
partecipare, al nostro dibattito, il maggior numero di
pensionate e pensionati, e di
far votare il doppio degli
iscritti rispetto al precedente
congresso. L'obiettivo è stato
ampiamente raggiunto.
Nelle 54 assemblee, sono
state illustrate ai partecipanti, le proposte che la
Cgil porta all'attenzione del
paese, del Governo e delle
Istituzioni; abbiamo ascoltato le osservazioni, raccolto
le grandi preoccupazioni, le
difficoltà, le paure, le ansie
del loro vivere quotidiano.
Abbiamo colto l'ampia e
diffusa approvazione alle
proposte del documento "Il
Lavoro decide il futuro" che
ha ottenuto 10.950 voti, a
fronte dei 20 voti ottenuti dal
documento "Il sindacato è
un'altra cosa".
Quindi, la scelta, per quanto
riguarda la strategia generale, della nostra Confederazione, è stata netta e
chiara; soprattutto rispetto
ai valori Confederali, al ruolo
dello SPI come sindacato
generale di tutti i pensionati
e le pensionate.
Inoltre sono stati celebrati i 6
Congressi di Lega dello Spi,
applicando quanto deciso
dalle delibere Regionali in
merito al progetto di riorganizzazione delle strutture sindacali.
Un progetto teso a rafforzare il territorio, per far crescere la partecipazione e la
valorizzazione di compagne/i, per ampliare la capacità di intercettare i bisogni
del territorio, per sviluppare
la contrattazione sociale
territoriale.
I Congressi di Lega hanno
fatto registrare un'ampia partecipazione ed un apprezzabile livello di discussione sui
documenti congressuali e
sulle tematiche territoriali.
La Segreteria Spi si ritiene
soddisfatta dell'esito della
tornata Congressuale, sia
dal punto di vista politico
che organizzativo, verificabile dal rinnovamento avvenuto negli organismi dirigenti
delle nuove Leghe distrettuali,che darà nuovo impulso
per
affrontare
adeguatamente le problematiche che affliggono i cittadini del nostro territorio.
La Segreteria Provinciale
esprime un grazie particolare, ai compagni e alle
compagne delle Leghe
che, con un generoso sforzo
organizzativo, hanno contribuito alla riuscita dei nostri
Congressi.
Il 4 marzo si è svolto anche il
Congresso comprensoriale.
Il nuovo Comitato Direttivo
ha confermato la segreteria
uscente: Raffaele D'Ettorre,
segretario generale; Franco
Meschino e Teresa Pampena, segretari.
14
dai territori
SpiccioloAprile2014_Spicciolo 07/03/14 15:15 Pagina 15
PENSIONI IN FUMO NEL GIOCO D’AZZARDO
REGIONALI
L’Auser nazionale e
il Gruppo Abele, in
collaborazione con
Libera, hanno condotto un’indagine –
“Anziani e gioco d’azzardo” – sul comportamento intorno al
gioco d’azzardo tra
gli over 65 incontrati
da Auser in 15 regioni
italiane, fra cui il Lazio.
Hanno aderito all’iniziativa circa 1000 persone, attraverso la
compilazione di un
questionario ed 864
sono stati i questionari
completi analizzati. Il
70,7% dei partecipanti all’indagine ha giocato d’azzardo almeno una volta nel corso
dell’anno precedente lo studio; i giochi
maggiormente utilizzati dai rispondenti sono
stati Gratta e vinci e lotterie istantanee,
Lotto e Superenalotto, sia tra quanti dichiarano di aver giocato “qualche volta
l’anno”, sia tra coloro che giocano “qual-
che volta al mese”, sia tra chi gioca “qualche volta alla settimana”. In tema di giochi
preferiti, è il 30% circa dei giocatori over
65 a prediligere giochi come Lotto e Superenalotto, il 26,6% Gratta e vinci e lotterie
istantanee, il 15% il Totocalcio e Totip, il
10,2% i giochi di carte a soldi, il 3,8% slot e
video lottery.
BENEDETTI NONNI
I bilanci delle famiglie italiane
sempre più colpiti dalla crisi. A
venire in soccorso, sono le pensioni dei nonni che, spesso, vivono in casa
e che contribuiscono non poco al reddito. Senza contare che rappresentano un valido aiuto
nell’accudire i nipoti, al di
fuori del tempo scolastico. Il 93% degli italiani ritiene che la presenza di
un pensionato in famiglia,
sia una vera e propria fortuna con una netta inversione di tendenza nella
percezione del ruolo
degli anziani rispetto al
passato.
C’è anche un 17% che
ne apprezza i consigli offerti grazie all’esperienza
ed un 4% che si avvantaggia dell’apporto lavorativo nella casa; mentre
appena il 7% degli italiani considera i pensionati un peso o un ostacolo.
La presenza di un nonno in famiglia si sta dimostrando, nei fatti, fondamentale per non fare sprofondare nelle difficoltà della crisi moltissimi cittadini, come dimostra il fatto che il 37% per cento degli italiani ha chiesto
aiuto economico ai genitori,
15
segue in ultima
MEDICINE
DIRETTAMENTE
A CASA
Partita dal 2°
Municipio a
Roma
ed
ora estesa a
tutta la città,
un’iniziativa
di grande utilità al servizio di chi, per diversi motivi, è impossibilitato
ad uscire. Si chiama “Medical Express”, il corriere medico della tua città, e
consente, con un piccolo
contributo, di ricevere a domicilio farmaci, ricette mediche,
referti
di
analisi,
radiografie. Il numero di telefono è lo 06 8610811.
SpiccioloAprile2014_Spicciolo 07/03/14 15:15 Pagina 16
segue da pagina 15
I luoghi presso cui si gioca
d’azzardo sono prevalentemente ricevitorie e tabaccherie (44,9%), seguiti da bar
(24%), l’abitazione privata
(8%), i centri commerciali
(6,4%). Gli over 65 incontrati,
dichiarano di giocare prevalentemente per vincere denaro (45,3%), per divertimento
(19,7%), per incontrare persone (8,8%). Le persone intercettate sono nel 51,6% uomini,
nel 40,4% donne; il titolo di studio più rappresentato è la licenza media (31,2%), seguito
dal diploma di maturità
(26,4%) e dalla licenza elementare (15,5%). Si tratta nella
quasi totalità (92,7%) di pensionati. In merito all’ammontare
mensile
del
loro
stipendio/pensione, il 41% dei
casi ha dichiarato di disporre
di una cifra inclusa tra 1.001 e
1.500 euro al mese; per il 16%
lo stipendio/pensione è incluso tra 1.501 e 1.800 euro;
solo per l’8,2% raggiunge i
2.000 euro mensili. Il 23% possiede tra 501 e 1.000 euro, e il
5,8%, infine, ha meno di 500
euro al mese. La puntata
massima nella vita per i giocatori definibili come patologici
rileva cifre quali: 1.500 euro
per bingo e scommesse; 6.000
euro per giochi di carte a
soldi; 7.000 euro per slot e Vlt;
sino a 20.000 nel caso della
puntata massima a giochi
come Lotto e Superenalotto.
Considerando tutti coloro che
hanno giocato nel corso dei
12 mesi precedenti l’indagine,
i rispondenti dichiarano di
aver speso complessivamente in giochi d’azzardo legali, una cifra pari a circa
589.000 euro.
Supplemento n°7 a LiberEtà
a cura dello Spi Cgil
di Roma e del Lazio
tel. 06.4474001 - 06.44740036
fax 06.491932
Via Buonarroti, 12
00185 Roma
E-mail: [email protected]
www.cgillaziospi.it
Direttore Editoriale
Antonella LORINI
[email protected]
Comitato Editoriale:
Pia BELLUCCIO,
Mimmo CAPRIOLI,
Miriam CASAMATTI,
Claudio GALIANI,
Giuseppe LEMBO,
Gino MARTELLUCCI,
Marisa ROBERTI,
Augusto ROSSI.
Progettazione grafica
e impaginazione:
EmmeGiErre - Roma
Chiuso in redazione
il 7 marzo 2014
Quest'anno, la
CARTA DEI SERVIZI 2014
viene diffusa solo
nella versione on-line,
facile da sfogliare
e scaricare.
è già stata pubblicata
sul nostro sito:
www.cgillaziospi.it
Vi ricordiamo che le
convenzioni nazionali
sono le seguenti:
• Unipol Assicurazioni;
• Monte dei Paschi di Siena;
• Agos Ducato;
• Bernini Tours;
• Trenitalia;
• Debon Travel di Triveneto
Travel Service srl;
• Vacupan Italia.

Documentos relacionados