Diapositiva 1

Сomentários

Transcrição

Diapositiva 1
Lione, 30 Novembre 2011
E’ il 1936 quando per la prima volta a Torino si parla di
metropolitana. Iniziano i lavori in Via Roma per la
realizzazione di una linea di metropolitana che attraversi il
centro cittadino. Vengono scavati 300 metri di galleria, ma il
progetto è subito abbandonato.
Nel luglio 1991 la Città di Torino delibera la scelta del
Sistema Automatico VAL a seguito di una serie di valutazioni
tecnico-economiche basate sugli esistenti sistemi di
Metropolitana Automatica allora in esercizio.
Le principali motivazioni che portarono alla scelta del
Sistema Val quale sistema su cui sviluppare il progetto della
Metropolitana Automatica di Torino furono le seguenti:
•Il Val era la tecnologia in esercizio da più tempo e con le
migliori garanzie di affidabilità.
•Il tracciato di Lille preso a riferimento per le valutazioni era
il più simile a quello previsto per Torino con sviluppo
prevalente in sotterraneo e analoghe caratteristiche in
termini di prestazione.
Caratteristiche principali della tecnologia VAL :
• gestione e controllo del sistema completamente
automatici che permettono l’uso di treni senza
guidatore;
• alta frequenza di interarrivo dei treni in stazione;
• gomma su rotaia per permettere elevate accelerazioni,
basse vibrazioni ed elevato comfort e sicurezza per i
Capacità (pphd)
12000
Capacità di un metro
convenzionale
10000
passeggeri;
8000
• rete integrata di comunicazione.
Capacità di un metro
automatico « manless »
6000
4000
2000
Ore di esercizio
23.45
22.45
21.45
20.45
19.45
18.45
17.45
16.45
15.45
14.45
13.45
12.45
11.45
9.45
8.45
7.45
6.00
7.00
10.45
Domanda di capacità
0
Caratteristiche principali
del treno:
• Velocità massima: 80 km/h
• Da 280 a 440 passeggeri trasportati
• Sospensione pneumatica con smorzatori verticali
e laterali
• Bassi livelli di rumore e vibrazione, grazie
all’impiego di pneumatici
• Cassa in lega leggera con estremità in fusioni di
alluminio
• Trazione elettrica a corrente continua 750 Volt
• Trazione e frenatura recupero su tutti gli assi
•
Nell’attuale configurazione capacità di trasporto
di picco 13.900 pass/h per direzione con
intervallo minimo di 114” (69” possibili nella
configurazione fino a Bengasi con 23.000 pass/h
per direzione)
Gli Automatismi sono stati progettati per consentire la marcia
automatica senza conducente, garantire la sicurezza degli utenti e
fornire al gestore un controllo globale con i mezzi d’interventi
necessari.
•
Trasferimento dati treni/stazioni al Posto di controllo e comando
•
Protezione Automatica dei treni
•
Guida Automatica dei treni
•
Supervisione dell’esercizio
•
Porte di banchina automatiche
•
Sistemi di videosorveglianza in stazione e a bordo treno
•
Impianto antincedio e di rilevamento fumi
•
Sottosistema per il rilevamento della posizione del treno per mezzo di
barriere infrarossi (DN) e detettori elettromagnetici (DP) per evitare
collisioni
Il Sistema VAL di Torino
L’Automatismo integrale
Attualmente sono in servizio 13 km di linea e 21 stazioni
•
Distanza media tra stazione:
610 m
•
Velocità commerciale:
33 km/h
•
Velocità massima:
80 km/h
•
Durata percorso:
16 minuti
•
•
Dati di sistema
Intervallo minimo tra treni:
Capacità massima:
•
•
•
Dati di esercizio (2010)
Intervallo minimo esercito:
133 secondi
Passeggeri trasportati nel 2010: circa 22 milioni passeggeri/anno
Max Passeggeri giornalieri:
circa 102.000 passeggeri/giorno
114 secondi (incluso tempo di fermata)
13,900 passeggeri/ora/direzione
Tratta
Fase di
progettazione
Inizio lavori
Servizio
Collegno Dep. – Porta
Nuova
2000
Gennaio
2001
Febbraio
2006
Porta Nuova – Lingotto
2005
Aprile
2006
Febbraio
2011
Costo assentito del progetto
€ 1.046.125.505
Costo finanziato (L.211/92)
€ 958.501.007
Completamento Linea 1
Lingotto - Bengasi
Lunghezza della tratta:
circa 1.880 m
Stazioni:
2
Costo presunto:
circa 194 mln€
Collegno – Cascine Vica
Lunghezza della tratta:
circa 3.450 m
Stazioni:
4
Costo presunto:
circa 305 mln€
Realizzazione Linea 2
1a Tratta Rebaudengo – Vittorio E. II
Lunghezza della tratta:
circa 7.218 m
Stazioni:
14
Costo presunto:
circa 600 mln€
2a Tratta Vittorio E. II – Cimitero Parco
Lunghezza della tratta:
circa 7.610 m
Stazioni:
12
Costo presunto:
circa 585 mln€
LINGOTTO - BENGASI
Tipologia "a capanna"
Tipologia "a capanna“da cunicolo
Tipologia "a setto"
Il Comprensorio tecnico
Un ringraziamento particolare va al Sig. Giancarlo Guiati e l’Arch. Vanni Cappellato

Documentos relacionados

Turinetti - Regione Piemonte

Turinetti - Regione Piemonte - progettazione del sistema dell’importo di circa €. 5,65 milioni; - attività di approvvigionamento degli automatismi e porte di banchina dell’importo di circa €. 10,20 milioni; • Restano ancora da...

Leia mais

carta dei servizi media e lunga percorrenza

carta dei servizi media e lunga percorrenza • prevenzione o minimizzazione degli impatti ambientali correlati alle attività, prodotti, servizi erogati, mirando in particolare all’ottimizzazione del ciclo delle materie prime; • riduzione de...

Leia mais