2 www.italianewsbrasile.com.br

Сomentários

Transcrição

2 www.italianewsbrasile.com.br
Anno 2013 n° 2
Copia gratuita
D E D I C AT O
ALLA
C O M U N I TA ’ I TA L I A N A
POLITICA
Disoccupazione
all’11,2%.
Berlusconi compra
Balotelli
Monti: i partiti fuori
dalle banche
Bersani replica: i banchieri via dai partiti
L
a campagna elettorale finisce perfino peggio di come ci si immaginava.
Tra uno scandalo della terza banca del
Paese – per i manager l’accusa è di
associazione per delinquere... – e
Berlusconi che esalta e rivaluta
Mussolini.
Ci sarebbe da piangere, invece sembra
anche possibile che l’acquisto di
Balotelli da parte del Milan, possa decidere le sorti del voto in Lombardia e
quindi anche del Senato... Non è una
barzelletta, purtroppo. Intorno a questi
temi si stanno dividendo politici, opinionisti e sondaggisti.
La verità è che si è perso un anno, inutilizzato per mille motivi in generale e
per uno in particolare: fare una riforma
elettorale meno demenziale di quella in
vigore. Sembrava un obbiettivo raggiungibile, se non altro perché tutti i
partiti si erano detti pronti a metterci
mano. Il risultato è che si voterà ancora
con il Porcellum, con le debite conseguenze.
Certo l’aria è cambiata. La rincorsa di
Berlusconi, sguaiata e inutile, mira non
ad una vittoria (che resta impossibile)
ma a un risultato di stallo almeno al
Senato, che non garantisca una vera
governabilità e che quindi rimetta ciò
che resta del Pdl al centro delle trattative.
Insomma una situazione non auspicabile, vista la difficoltà del momento storico che vorrebbe invece scelte strategiche strutturali (in materia di lavoro,
conflitto d’interessi, scuola, sanità, giustizia, politica industriale) e capacità di
realizzarle. Tra gli esperti politici già si
prefigura una legislatura “breve”, un
governo debole e costretto a tenere
insieme forze incompatibili.
A pensarci è questa la principale differenza tra il sistema politico italiano e
quello di qualsiasi altra democrazia
occidentale. Lì i cittadini vanno alle
urne ogni quattro o cinque anni e assegnano ad una maggioranza chiara le
chiavi del paese, dandosi appuntamento
alla successiva tornata elettorale. Qui si
ragiona già al dopo elezioni, cercando
di trovare la quadratura di un cerchio
che, per legge fisica, non può esistere,
grazie appunto ad una legge elettorale
assurda che assegna un premio abnorme
di maggioranza alla Camera ma che non
garantisce una maggioranza certa al
Senato.
C’è però da dire, per onestà intellettuale, a cosa servirebbe dare una maggioranza certa e sicura, a forze che ancora
oggi si presentano nostalgiche del fascismo, antieuropee e irrispettose della
Costituzione e delle istituzioni nel loro
complesso.
Costituzione che non è un ferro vecchio
come vorrebbe far credere Berlusconi e
la sua compagnia, ma che ha permesso
– in altra epoca e con molti meno mezzi
– a gente come De Gasperi, di risollevare un Paese ridotto ad un campo di
macerie e di dotarlo di una democrazia
che, dopo 60 anni, permette di far sedere in Parlamento perfino chi non si riconosce in essa. Un mezzo miracolo,
insomma.
Febbraio
2013
BRASILE
Mensile
di informazione
PIANO REGOLATORE
La riqualificazione del Lungomare di
Salvador inizierà con il quartiere di Barra
“I
nizia un altro anno e la possibilitá di fare
di meglio diventerá uno degli obiettivi per
Salvador”: é questo quello che il sindaco Acm
Neto promette, realizzando uno degli obiettivi
della sua amministrazione; cioé, la riqualificazione del Lungomare di Salvador, che inizia
con il quartiere di Barra, il quale ospita una
delle cartoline piú famose della cittá: il Farol.
La rivitalizzazione del Lungomare é stata una
delle promesse elettorali di Neto, il quale,
all’epoca, sosteneva che era triste visitare Joao
Pessoa e Aracajú ( due cittá del Nordeste) e
vedere che la struttura delle loro coste era piú
organizzata di quella di Salvador.
Tutti ricordiamo il famoso Progetto di Neto che
dichiarava “il Lungomare di Salvador é abbandonato. Non possiamo perdere tempo; dobbiamo collocare bar, ristoranti ed avere una presenza piú efficiente della guardia municipale e ,
infine, allargare il passeggio pubblico pedonale
del Lungomare”; pertanto ha promesso di trasformare questo lungomare in un asse culturale, storico e artistico.
Con questa iniziativa Acm desidera restituire
alla popolazione il diritto di camminare per le
strade e il piacere di muoversi con tranquillitá
in un luogo che é uno dei piú belli della cittá.
Appena eletto, Acm Neto ha giá annunciato
che, come primo passo, inizierá il progetto di
riqualificazione della Spiaggia da Barra (Praia
da Barra).
Per estendere la riqualificazione del Lungomare
agli altri distretti di fronte al mare, il sindaco
Acm ha dovuto negoziare con la Giustizia e
precisamente col Giudice Federale Carlos
D’Avila Teixeira del Tribunale Federale Civile
di Bahia ed ha ottenuto l’approvazione per iniziare, dal 1º gennaio, le operazioni ritenute
necessarie per rivitalizzare il Lungomare di
Salvador.
Nel 2007 il magistrato aveva ordinato l’abbattimento di tutte le baracche installate sulla spiaggia, perché erano stati installati sull’area di
proprietá della Marina Militare.
Lo stesso magistrato aveva chiesto al Comune
di presentare un progetto alternativo che non é
stato mai messo in pratica.
Adesso Barra dovrá servire, come quartieremodello, per altri cambiamenti che il Comune
intende effettuare: infatti l’Ordine comunale é
cominciare i vari cambiamenti dal quartiere
Barra, che ha, da un lato, la famosa spiaggia,
che fu teatro dello sbarco di Tomé de Souza e
dall’altro lato del quartiere si ha lo spettacolare
Farol da Barra.
La proposta del sindaco Acm Neto prevede, fra
i vari miglioramenti ai margini del Lungomare
della cittá, un progetto che, fra il tratto Farol da
Barra e il vecchio Club Spagnolo, prevede la
perdita di una corsia delle quattro esistenti e
l’ampliamento del passeggio pubblico pedonale, che si sviluppa sul lungomare. Il traffico
scorrerá sulle tre piste restanti e solamente in
direzione Ondina-Barra; pertanto il conducente,
proveniente da Barra, che vuole avviarsi nella
direzione opposta, dovrá inserirsi sulla via
Marques de Leaõ , che si trova di fronte al
Farol.
In teoria é possibile apportare questa modifica
del traffico in direzione Ondina-Barra, senza
causare la congestione sul territorio, ma il
Sindaco, giustamente, ha ordinato, alla sua
squadra tecnica di governo municipale, di effettuare degli studi di fattibilitá tecnica. Infatti é
indiscutibile che , prima di dare l’ok definitivo,
é importante verificare in pratica, come si comporta il flusso di traffico.
Acm Neto ha anche assicurato che l’espansione
dello spazio del marciapiede sul Lungomare
non va ad ostacolare il transito dei Trii Elettrici
durante il Carnevale.
Il divieto di parcheggio in questo prolungamento, l’illuminazione stradale, la maggiore sicurezza che si avrá con la presenza piú efficace
della Guardia Municipale e , infine, l’installazione di telecamere di video sorveglianza renderá l’ambiente piú piacevole per la vita notturna e si possono, anche, prevedere installazioni
di spazi commerciali.
L’iniziativa é stata lodata dagli esperti del settore, come ad esempio, Felzemburg Elmo, esperto architetto, ingegnere, maestro
in
Pianificazione del Trasporto Urbano e professore presso l’Universitá Federale di Bahia
(UFBA). Il prof. Felzemburg ha, anche, espresso il parere che il progetto dovrebbe essere presentato ai residenti del quartiere Barra e cosí,
verificarne la loro accettazione.
Sempre Felzemburg ha espresso l’idea di creare
dei marciapiedi con piú di 10 metri di larghezza, pronti per diventare aree ricreative e spazi
aperti.
Intanto molti residenti intervistati descrivono
alcuni aspetti positivi del quartiere Barra, come
la vicinanza alla spiaggia e la presenza di chiese, negozi, supermercati e banche; tuttavia non
lasciano di fare riferimenti ad un aumento di
situazioni sgradevoli che avvengono , giorno
per giorno, nel quartiere, causati per la presenza di vari punti di vendita di droga, di prostituzione e di grande disordine , provocando una
caduta precipitosa di qualitá della vita.
Intanto , giá da questo anno inizieranno le varie
ristrutturazioni, previste dal Progetto, che
avranno una spesa di circa 16 milioni di reais (
6.500.000 euro). Questi milioni permetteranno
di eseguire la prima fase di riqualificazione del
Lungomare. Il denaro secondo il sindaco Acm
Neto, é stato garantito dal Ministero del
Turismo; tuttavia per ottenere con certezza il
suo rilascio, il Sindaco dovrá ottenere l’autorizzazione dell Corte Federale, tramite il Programa
Regional de Desenvolvimento do Turismo
(PRODETUR).
Le foto del porto da Barra con le barche a vela sono state
scattate da: Carlos Alberto Ungerer
Un progetto
per il palato
La ricerca
del buon gusto
Av. Praia de Itapuã s/n/
Villas do Atlântico Lauro de Freitas
Salvador Bahia-Brasile
Tel.(71) 33796562
www.italianewsbrasile.com.br
Febbraio
2013
2
SPORT
La crisi dei vivai giovanili di calcio, preoccupa le squadre brasiliane
U
na notizia clamorosa . Dopo 42 anni il Brasile Under
20 é stato eliminato dal Torneo Sudamericano. La selezione
verde-oro Under 20 é fuori dalla fase finale di questa competizione: si é classificata ultima nel girone con una vittoria, un
pareggio e due sconfitte, pertanto i giocatori verde-oro non
parteciperanno ai mondiali di giugno in Turchia.
Questa incredibile eliminazione deve portare ad un momento
di riflessione da parte degli addetti ai lavori; i quali, in virtú
dell’accumularsi di vari fattori negativi, non sono del tutto
sorpresi.
Lo sapevate che , durante l’anno 2012, la Federazione
Brasiliana di Calcio (CBF) ha perso i suoi selezionatori ,
senza mai trovare un sostituto. Il CT dell’Under 20, Ney
Franco, nel mese di luglio é stato chiamato, come allenatore,
dal San Paolo; poi Marquinhos Santos, CT dell’Under 17, ha
assunto la panchina del Coritiba. L’unico tecnico che é
rimasto, ma con poca esperienza alle spalle, é Emerson Avila,
il quale é CT dell’Under 15. Il suo lavoro , sia nella selezione
degli atleti, sia nella preparazione tecnica, é stato catastrofico.
Altro motivo serio , causa di questo risultato negativo, é la
continua pressione che i procuratori dei giocatori esercitano
sui CT delle giovanili; poi non dimentichiamoci che i tecnici brasiliani non sono attualizzati con i concetti e i metodi di
allenamento usati in altri Paesi.
I concetti tattici sono sempre gli stessi, cioé ai tecnici brasiliani interessa solamente far correre dietro la palla e mettere
in mostra le qualitá individuali di ogni giocatore, proprio
come é successo all’Under 20 in questo Torneo
Sudamericano.
Adesso ecco una notizia che ci conferma i concetti negativi
sui Tecnici Brasiliani delle giovanili: il brasiliano Caio de
Cenco é il nuovo attaccante dell’A.C. Monza Brianza, che ha
raggiunto l’accordo col Cesena, per il prestito ottenuto dal
San Paolo del Brasile. È classe ’89.
Nella prima parte della stagione il giocatore ha giocato in
Lega pro 1° div. con la Reggiana e in precedenza era stato col
Bellaria Lega pro 2° div. Ha segnato 19 reti in 54 partite.
Perché tutto questo? Il giocatore brasilianno si é formato col
calcio italiano.M
Per Scolari il brasile é il favorito
per i mondiali calcio 2014
I
l Brasile é il “primo favorito” per i Mondiali di Calcio 2014,
che si disputeranno , per la seconda volta nella storia, nel Paese
Sudamericano; questo é quello che assicura il nuovo CT del
Brasile, Luiz Felipe Scolari.
In una intervista ed al fianco del ministro dello Sport Aldo
Rabelo, Felipe Scolari ripete ancora una volta che il Brasile ha
il dovere di vincere, anche se , oltre al Brasile, si hanno altre
favorite come la Germania, Argentina, Spagna e Italia.
Secondo Scolari l’Italia é tra le favorite per tradizione, ma
anche per come gioca.
Una coccola é stata dedicata all’attaccante Neymar. Il CT ha
riconosciuto l’abilitá nel dribbling del giocatore, anche se lo
ritiene abbastanza fragile e nello stesso tempo cade a terra con
facilitá; poi ha dichiarato di essere giá pronto per costruire la
Nazionale verde-oro , la migliore possibile per vincere questo
Mondiale 2014.
Dopo questo incontro con la stampa internazionale, giá si fanno
i nomi di Ronaldinho, di Julio Cesar, ma anche del giocatore
della Roma Castan, del giocatore della Lazio Ernanes, poi
Lucas ed altri.
È stato confermato che il famoso Kaká non fará parte della
Selezione.
Intanto diamo notizia che, a Ginevra, giovedí 21 marzo alle ore
22.30, allo Stade de Genevé , si disputerá un ulteriore incontro, ma amichevole, fra Italia e Brasile. Per Prandelli e i suoi
giocatori questo incontro precederá di 3 mesi quello tanto atteso del 22 giugno, che sará valido per la Confederations Cup.
Questo incontro ufficiale della nazionale italiana di Prandelli
sará il secondo del 2013. Infatti il 2013 vedrá un’altra sfida con
la selezione olandese, che avverrá fra qualche giorno, precisamente il 6 di febbraio, ad Amsterdam.
“Questi incontri sono certamente dei test utili”, conferma il
nostro valido informatore cav. Stefano Ricci; “ infatti avvengono a pochi giorni dalla gara in programma a Malta il 26 marzo”
conclude il cav. Ricci. Questo incontro sará valido per le qualificazioni alla Coppa del Mondo Fifa 2014.
CONSIDERAZIONI
Eleganza: un’attitudine dell’anima
C
on
grande
piacere
noi
di
Italianewsbrasile, abbiamo ricevuto un eccellente
messaggio-suggerimento
sulla
“Elegancia”.
Questo signore che ci ha inviato il messaggio
é il signor Prof. Orlando Tourinho, il quale, fra
le altre cose, é laureato in Relazioni
Internazionali, Specializzato in Relazioni
Pubbliche e in Diplomazia Internazionale
della Salute.
Il Prof. Tourinho ha lavorato molto, come
diplomatico, presso il Governatore dello Stato
di Bahia; poi, come Responsabile
Internazionale della Bahiatursa, ha coordinato
tutti i contatti con giornalisti stranieri e con
delegazioni che incontravano la Presidenza
della Bahiatursa.
Il curriculum di Orlando Tourinho é molto
ricco di ottime notizie, ma é importante il
messaggio, che ha inviato alla Redazione del
nostro giornale e che, con grande piacere, pubblichiamo.
Messaggio del Prof. Orlando Tourinho:
“Elegancia é a arte de não se fazer notar, aliada ao cuidado sutil de se deixar distinguir”.
(Paul Valery )
Para muita gente a elegância está denotada
apenas nas jóias que eventualmente usamos,
as roupas que vestimos, ou o carro importado
de luxo que dirigimos.
Mas a verdade é que ser elegante significa
também ter a alma refinada, guerreira, nobre,
livre de pensamentos negativos, o ego trabal-
hado, o coração generoso e fiel aos verdadeiros amigos, sejam eles velhos ou novos.
Humildade, sobretudo!
“ Menos é mais”.
Elegante é estar sempre bem, conquistando a
todos pelo que tem dentro de si, simpatia,
delicadeza, ternura no olhar competência e é
claro, “estilo pessoal de ser “.
Ser elegante é ser humilde, saber escutar ,
falar ou calar quando se faz necessário, ser
discreto e nunca inconveniente, ser informado, atento, sereno, e sobretudo lidar com as
diferenças dos menos privilegiados, jamais
ver o mundo a partir de seu próprio umbigo.
É
nunca
ser
arrogante.
.
.
.
Uma das coisas que definem um gesto de elegância, é o modo como alguém age em um primeiro
encontro.
Olhar nos olhos do outro, associar o nome
certo à pessoa (o nome de alguém é seu maior
patrimônio) sorrir com naturalidade, estender
as mãos e cumprimentar com firmeza, ser
discreto, não ser inconveniente com perguntas
pessoais, encontrar afinidades e conversar
mansamente sobre elas, não falar mal dos
ausentes, ou mesmo “encher a cara” no pri-
meiro encontro, são perolas de refinamento de
uma pessoa educada, e permanecem como
uma primeira impressão sua e que permanecer
á
.
Deixa o “muito prazer”, apenas ao se retirart,
não peça o telefone se não houver sido oferecido antes, em lugar disso ofereça o seu...
Seja elegante em cada gesto, peça licença ao
atender ao celular, não fale muito de si
mesmo, das suas posses ou vaidades, seja
simpático e descontraído , mas nunca vulgar.
Mostre que você está interessado naquela
pessoa , em saber mais sobre ela.
Se for um encontro profissional, entregue o
seu cartão ao final, mas deixe a pessoa à vontade
para
retribuir.
São atitude que fazem com que você seja sempre muito bem-vindo em todas as situações
pessoais
ou profissionais, acredite!
O dia a dia de uma pessoa elegante está no
bom humor que ela traz consigo, na simpatia
que mantém nas relações pessoais, na forma
discreta de se vestir e falar, no seu caminhar
firme e uma
postura natural sempre.
Mas sem nunca deixar de ser você mesmo,
indipendente de credos, raças, origem, pensamento político
ou opções sexuais.
Mas é no nosso interior que reside o refinamento , afinal “elegância é, entre outras coisas,
atitude
da
alma”.
Quero mandar um abraço para cada leitor
deste simpático jornal, e em especial ao nosso
“itabaiano” Agostino por quem tenho enorme
admiração e carinho.
RISTORANTI & DIVERTIMENTI
Ristoranti Italiani
*Trattoria il Maneggio
Av. Praia de Itapuã s/n
Villas do Atlântico
Lauro de Freitas / 3379.6562
*Da Peppe
Rua da Paciencia n. 116
Rio Vermelho
tel. / 3014.5834
*Passione italiana
Av. Sete de Setembro 1238
Casa Italia
tel. / 33 29 0187 8650 0709
*Alfredo di Roma
rua Morro do Escravo Miguel
s/n Hotel Atlantic Towers
Ondina
TEL. 3331.7775
Cucina Internazionale
*Tudo Azul
Av. Sete de Setembro ,3717
Porto da Barra - Tel.
30225031
*Pastificio Fiorentino
rua Alfonso Celso 264
BARRA
TEL. 3022.2662
3264.6346
Churrascarias
*Boi Preto
Av. Otávio Mangabeira s/n
Jardim Armação - Tel.
3362.8844
*Fogo de Chão
Largo da Mariquita
Rio Vermelho - Tel.
3555.9292
*Rincão Gaúcho
Rua Pedro Silva Ribeiro, 429
Jardim Armação - Tel.
3461.4035
*Villa's
Av. Otavio Mangabeira, 2326
Jd. dos Namorados
Pituba - Tel. 3240.1762.
Ristoranti Baiani
*Odojà
Largo de Sao Francisco , 01
Pelourinho - Tel. 3322.7892
Ristoranti giapponesi
*Soho
Av. Contorno, 1010
Bahia Marina - Tel.
3322.4554
Ristoranti di cucina
Contemporãnea
*Lafayette
Av. do Contorno, 1010
Bahia Marina - Tel.
3321.0800
*Mercearia
Av. Contorno n.1010
Bahia Marina
tel. 3017.5815
Pizzerie
*Piola
Rua Conselheiro Pedro Luis
,113
Rio Vermelho Tel.3311.3300
*Luna Rossa
Av. Marques de Leão 293
Barra - Tel. 3267.6060
*Quattro Amici
Rua Dom Marcos Teixeira ,35
Barra - Tel. 3264.5999
Bar / Caffé
*Acqua Café
Bahia Marina - Tel. 3321.8553
*Café do Forte
Bahia Marina – Tel.
3321.5713
*Café do Forte
Praia do Forte – Tel.
3676.1725
Alameda do Sol, 180
*Troppo
01- Ondina -Tel. 3235.1272
Rua Dr. Osvaldo Ribeiro,198
02- Graça - Tel. 3013.2301
Rua da Graça,27
03- Pituba- Tel. 3345.5798
Av. Manoel Dias da Silva
,1338
*Cyber Café
Sebo Praia dos Livros
Av. Sete de Setembro ,3564
Porto da Barra -tel.3015.0093
*Vídeo Hobby Locadora
Cafè gurmetRua Território do
Acre, S/N Pituba
Tel. 3011.6700
www.italianewsbrasile.com.br
3
Febbraio
2013
PERSONAGGI
Per la prima volta un italiano residente a Salvador
partecipa alle elezioni politiche italiane
1) Pierluigi Guerini define Pierluigi Guerini:
Tenho 47 anos e me formei em administração com 24 anos. Trabalhei como consultor
fiscal na Itália e como consultor para o
Tribunal de justiça. Tive uma experiência de
um ano na Líbia como responsável financeiro de uma empresa de construção italiana A
10 anos trabalho como empreendedor no
setor hoteleiro-imobiliário em Salvador (
Bahia).
2) Que motivações o levaram candidatar-se?
Sou Italiano e orgulhoso de ser italiano. A
nossa Itália está em grande crise econômica
e social por causa dos partidos que governaram nos últimos 30 anos. A imagem dos italianos no exterior esta completamente comprometida e isso me dá uma grande raiva.
Cheguei ao ponto de me identificar com a
famosa frase de Platão “O M”
3) Por qual razão escolheu o MS5?
Porque o M5S é o único partido que não
somente promete mas faz. Os outros partidos
falam que vão reduzir os custos da política,
que vão reduzir os salários dos parlamentares, que vão abolir as Províncias, mas participam das eleições nas Províncias. Falam que
vão eliminar a corrupção na política, mas
candidatam pessoas condenadas, falam que
vão resolver os problemas dos italianos no
exterior , ou seja falam, prometem e não
cumprem. Nós dos M5S FIZEMOS: nós já
devolvemos ao Estado mais de 2.000.000
euro de reembolso eleitoral que não queremos, nossos parlamentares só irão ganhar
2.500 euro e o resto vai
ser devolvido para o
Estado, nós queremos
abolir as Províncias e
não participamos das
eleições
para
Províncias ( somos coerentes), todos nossos
candidatos tem fichas
limpas. FATOs E NÃO
PALAVRAS.
4) Como analisa o
desempenho dos parlamentares eleitos pela circunscrição exterior até
aqui?
Não tem nada para
analisar, porque não
fizeram nada. Muitos
tiveram o record de
falta de presença, outro
trocaram
continuamente de partido em busca de quem oferecia
mais. Tivemos também parlamentares com
boa vontade e dedicados mas que não puderam fazer nada por cauda do jeito corrupto
de fazer política na Italia.
5) Que problemas entende específicos da comunidade ítalo-brasileira?
A recuperação da eficiência do Estado, de
recursos desviados, dos desperdícios e o do
alto custo da política é
essencial, a fim de
manter as promessas
que todos os partidos
políticos estão fazendo
para conquistar os
votos de italianos no
exterior. São os temas
habituais, sobre os
quais todos os partidos
prometem soluções a
anos: a concessão de
cidadania rápida para
quem tem direito,
cobertura sanitária
para os italianos no
exterior, melhoramento da eficiência da
rede consular e etc
..Claro que estamos de
acordo, também porque são direitos garantidos pela Constituição
e pela leis, e também os temos incluído em
nosso programa, mas com o conhecimento de
que nada disso será cumprido se não houver mudanças nas regras do política italiana
e não mudarem as pessoas que estão no
governo. Só uma revolução da cultura e mentalidade dos eleitores e dos políticos eleitos,
poderá trazer recuperação de fundos e eficiência que irão permitir realizar política
concreta dedicada a nós italianos no exterior.
Caso contrário eles permanecerão como promessas dos políticos habituais em busca de
votos.
6) Como imagina sua atuação no Parlamento
Italiano?
Sou acostumado a trabalhar 12-14 horas por
dia e nunca faltar na minha empresa. Isso
que irei fazer se eleito, trabalhar 12-14 horas
por dia e sem faltar ao trabalho da empresa
ITÁLIA.
7) Outras considerações que queira fazer
A mensagem é muito simples: queridos amigos italianos, abram os olhos! É fácil ver
quem é o responsável pela destruição da
Itália e sua imagem no exterior. São aqueles
que têm governado mal nos últimos 30 anos,
os mesmos de sempre, aqueles que nos tratam como servos e não como seus iguais,
aqueles que pensam que eles são SENATORI
E ONOREVOLI privilegiados e nós somos
cidadãos a ser explorados. Eles fizeram só
promessas até hoje e não cumpriram nada,
além disso destruíram a nossa Itália.
EVENTI
L´Instituto “Cultural Brasil Itália Europa” festeggia il 40°anniversario
della "Trattoria degli Studenti, 1973-1980", fondata dal Prof. Pietro Gallina
Lo scorso 24 gennaio, è stato celebrato
l'"Incontro degli amici italiani e baiani per
l'ICBIE."
L'evento si è tenuto presso il Cocoon Hotel &
Lounge, che si trova nel quartiere di Jaguaribe a
Salvador.
La Trattoria degli Studenti, tra Il 1973 e Il 1980
há rappresentato un punto di incontro per intellettuali, studenti, artisti e personaggi vari della
vita romana di quei tempi, situata nel quartiere
romano Testaccio, cuore della"Città Eterna".
Ricordando quegli anni, il menu, preparato dallo
chef romano "DOC" Pietro Gallina,
ha avuto come protagonisti i saporiti piatti della
cucina tipica romana d'epoca accompagnati da
deliziosi vini italiani.
La cena ha avuto la partecipazione di 60 persone provenienti da diverse parti del Brasile e del
mondo.
Durante la festa, Pietro ha declamato in romanesco i versi de "Lo Spagnolo", sonetto scritto dall'indimenticabile poeta romano, Gioacchino
Belli.
Allo stesso tempo sono state proiettate le foto
storiche della trattoria e dei suoi clienti.
Cogliendo l'occasione, l'ICBIE ha presentato la
mostra dei mosaici di autoria dei ragazzi dell'associazione "Meu Brasil".
L'evento ha offerto un viaggio nel passato, ttrasmettendo il fascino dei "bei tempi" di Roma a
Salvador di Bahia.
SOCIETA’
Corsi per preparare nuovi amministratori per le imprese confiscate alla mafia
I
l nome “San Paolo Palace” fa
pensare ad un vecchio storico edificio in qualche cittá importante del
Brasile; invece é un hotel e nonché
un Centro di Conferenze della
Sicilia. Questo hotel di 283 stanze si
trova localizzato nel quartiere
Brancaccio di Palermo e ha un auditorio per 900 persone, una piscina
con una spettacolare vista panoramica di Palermo e della costa.
Ebbene, il San Paolo Palace é una
delle 1600 attivitá industriali , confiscate alla Mafia, fra le quali ci sono
imprese di costruzioni, miniere,
alberghi, supermercati, cliniche e
anche diverse societá nel settore
industriale.
Tutte queste attivitá impresariali
mancano di amminisratori che hanno
la capacitá di affrontare situazioni
abbastanza difficili: pertanto per
rispondere a questa mancanza di
amministratori, si sono riuniti 3 noti
Istituti che hanno una notevole esperienza nella formazione di ottimi
amministratori di attivitá impresariali.
Questi tre Istituti hanno pensato bene
di organizzare un corso che offre , in
questo anno 2012, un addestramento
formale e pratico per gli aspirantiamministratori delle proprietá confi-
scate alla Mafia.
L’obiettivo é quello di formare un
gruppo di persone di esperienza, i
quali possono esplicare la loro attivitá in tutta Italia, non solamente per
tenere aperte tutte le attivitá confiscate alla Mafia, ma anche svilupparle.
Questi Istituti, che stanno portando
avanti questa iniziativa, sono la
Fondazione Istud, la cui scuola si
trova a pochi chilometri da Milano,
poi abbiamo la “Bocconi” di Milano
e la “Luiss” di Roma.
Tutte queste attivitá imprenditoriali,
sequestrate alla Mafia, devono essere anche produttive e cosí formare un
consenso tra le comunitá locali.
“Certamente contribuire in qualche
maniera ad aiutare queste attivitá
industriali, sequestrate alla Mafia, a
sopravvivere ed a crescere é molto
positivo” dichiara l’impresario
Marino Toffoli.
La Fondazione Istud ha giá ricevuto
, nell’inizio anno 2012, 250 richieste
di iscrizioni per 63 posti disponibili.
Il corso ha la durata di 5 mesi ed é
sostenuto economicamente da una
associazione che rappresenta gli
amministratori della Lombardia che
é l’Aldai e anche dall’Assolombarda,
che é l’Associazione proprietari di
impresa della regione Lombardia.
Il corso ha avuto una durata di 12 gg.
di lavori in classe, dove si sono svolte molte conferenze, fra le quali,
quelle di un magistrato, che, tuttora,
combatte la malavita organizzata
nella regione della Calabria. Poi gli
alunni hanno visitato, per 30 giorni,
diverse imprese; infatti , solamente
visitando “in loco” le imprese, si
potrá cominciare a capire come
avvengono diverse attivitá, proprie
della criminalitá
mafiosa, es.
“lavaggio di denaro sporco”, che
tutti noi sappiamo che esiste, ma
molti non sanno come avviene.
Finora, nessuno dei 63 alunni, recentemente formati, é stato contattato
dal Governo; ma é stato presentato
il corso in una conferenza, dove vi
erano vari rappresentanti de Governo
Italiano. Durante la conferenza, é
stato confermato che formare amministratori di imprese confiscate alla
Mafia, é un’altra iniziativa per combatterla.
Ecco arrivare una notizia inaspettata,
che arriva da Napoli, in risposta al
silenzio del Governo Italiano.
Un Master di alta formazione “post
lauream” si svolgerá presso la
Facoltá di Scienze Politiche
dell’Universitá degli Studi di Napoli
“Federico 2º “.
Il corso del Master di 2º livello sará
in “ Analisi dei fenomeni di criminalitá organizzata e strategie di riutilizzo sociale dei beni confiscati” : infatti, con questo Master, ci si propone
di fornire contenuti, strumenti e
risorse utili per comprendere i fenomeni di criminalitá mafiosa e conoscere le loro attivitá, le quali si connettono con le strutture sociali ed
economiche. Tutto ció faciliterá la
progettazione di attivitá dirette alla
promozione e dunque allo sviluppo
di imprese sociali all’interno dei
beni confiscati alla mafia.
Il Master é rivolto ad amministratori
e dipendenti pubblici di amministrazioni centrali ed enti locali interessati ad acquisire conoscenze specialistiche sui temi della criminalitá
organizzata e delle economie illecite.
É anche rivolto ad operatori delle
forze dell’ordine, interessate ad
approfondire la conoscenza di questi
fenomeni di criminalitá organizzata
e nello stesso tempo , anche ad
acquisire strumenti adeguati all’analisi dei suddetti fenomeni; infine
sono stati sollecitati ad acquisire il
Master sia gli operatori del volontariato e del mondo dell’associazionismo e anche ai giá laureati in discipline sociologiche, economiche e
giuridiche; questi operatori potranno
essere utili a proporre progetti volti
al riutilizzo sociale dei beni confiscati.
Per finire vogliamo ricordare che il
Master ha una durata annuale e che
gli studenti sono tenuti a frequentare almeno l’80% delle attivitá
didattiche impartite nell’anno , ma
anche a dimostrare l’avvenuto
apprendimento dei contenuti delle
suddette attivitá.
Ricordarsi che le attivitá didattiche
si svolgono in un totale di 1.500 ore.
www.italianewsbrasile.com.br
Febbraio
2013
4
TURISMO
CALO VERTIGINOSO DI
TURISTI A SALVADOR
In un recente sondaggio condotto dell’ABIH
(Associaçao Brasileira da Industria de Hoteis)la
prestigiosa cittá di Salvador, che é l’ingresso
principale per l’entrata nel Nordeste del
Brasile, si trova in una situazione che merita
attenzione. Infatti si sta osservando un calo vertiginoso del tempo di permanenza dei suoi turisti-visitatori, che da 3,4 giorni sono passati al
2,5, rispetto allo stesso periodo del 2011.
Pur essendo sempre Salvador una meta preferita dai brasiliani, rispetto alle altre zone del
Nordeste, l’aeroporto della cittá ha avuto un
tasso di crescita di arrivi turistici trascurabile
(0,02%), rispetto agli altri aeroporti del
Nordest, i quali hanno avuto una crescita significativa: vedi le percentuali di presenza di passeggeri, che sono aumentati negli aeroporti di
Aracajú (23%), di Joao Pessoa (10,25%), di
Fortaleza (4,92%), di Maceió (4,42) e di Recife
(0,22%). Questi dati, che sono stati forniti da
Infraero, si riferiscono al periodo che va da
gennaio a luglio 2012, con riferimento allo stesso periodo del 2011.
In Salvador é avvenuto un abbandono significativo delle spiagge e del Centro storico; infatti
molti turisti, arrivati in questa cittá, si sono trasferiti in localitá incantevoli, all’interno dello
Stato di Bahia, come Morro di San Paolo,
Chapada Diamantina, Maraú e Porto Seguro;
infatti, da una indagine dell’ABIH, l’occupazione é caduta, dall’inizio del 2012 , dal 67% al
59%, sempre con riferimento allo stesso periodo del 2011. Attualmente, pur essendo Salvador
una cittá decantata come destinazione turistica ,
pertanto i turisti la visitano volentieri, purtroppo si osserva un abbandono e un degrado molto
diffuso verso i suoi principali punti turistici.
PuntoVirgola s.r.l.
Agenzia di stampa e Service Editoriale
CNPJ 10.939.170/0001-90
Giornale interamen- Amministratore
te realizzato in Italia delegato
Punto Virgola S.R.L.
Bruno Santana tel.
Editore
“Insieme possiamo” 71 - 81 34 36 19
ONLUS
Giornale stampato in
Salvador Bahia
Presidente:
(Brasile)
Marco Parsi
Grafica
EMPRESA EDITOVice Presidente:
RA ATARDE s.a
Carlo Loria
rua Professor
Via Giulio Galli
MILTON CAYRES
n.71 00123 Roma
DE BRITO 204
Italia
CAMINHO DAS
tel.
+39 339 13 09 084 ARVORES
-cep- 41.820.570I
SALVADOR - BA
talianews Brasil
Direttore
site:
Responsabile:
www.atarde.com.br
Luca Cardinalini
NUMERI UTILI
AGERBA
DISQUE MEIO
DETRAN
LIMPURB
0800710080
AMBIENTE
33438888
31865000
CENTRAL
0800 711400
EMBASA
SAMU 192
DE POLÍCIA 190
DEFESA CIVÍL
0800 555195
SET 118
COELBA
199
FERRIBOATY
08000710800
DISQUE
32541020
CORPO
DENÚNCIA
HEMOBA
DE BOMBEIROS
32350000
0800710900
193 ou 190
Punto Virgola s.r.l.
Collaboratori
per il Brasile
Agostino Piero
Pedone
tel. 71 - 91 65 07 34
Salvatore Dimino
tel. 71 - 92 29 25 84
AGENZIA DI STAMPA E
SERVICE EDITORIALE
CNPJ 10.939.170/0001-90
Av. Estados Unidos n.258
sala 311
Reg. Trib. di Roma n. 341/2009
AV. SETE DE SETEMBRO n. 1238
CAMPO GRANDE (CASA ITALIA)
Tel. 3329-0187 - 8650-0709
VIDEOLOCADORA
CAFÉ GURMET - LIVRARIA
REVISTARIA
VENDA DE MUSICAIS
CD/DVD/BLURAY
Rua Território doAcre,S/N
PITUBA
Tel. 71 3011-6700
[email protected]
www.italianewsbrasile.com.br
La Brasilianità
della pittura
di Menelaw Sete
Ritratto di un Artista
L
a maggiore espressione
dell”opera di Menelaw Sete consiste nella sua capacità innovativa nel
trasporre a una particolare realtà,
riferimenti che si verificarono nel
secolo 19” com la rottura dei
Canoni che sostenevano la elaborazione dell’opera d’arte.
Tali riferimenti si possono percepire
nella sua opera, ma essi confermano soltanto la sua contemporaneità.
Si può, volendo, discutere le questioni del cubismo o del neoimpressionismo per procedere ad una lettura della sua opera a partire da
questi movimenti; tuttavia, solamente quello che queste scuole
potrebbero dire, non è sufficiente
per uma lettura piu approfondita
della sua produzione. Si nota nella
sua opera I’influenza di una cultura
afro-brasiliana, una colorazione
verso un gusto tropicale e anche
agli elementi figurativi che l’artista
elegge per comporre la sua sinfonia
che appartiene al suo mondo e alle
cose che lo circondano.
Di questa, sarebbe restrittivo basare
um apprezzamento sulle vecchine
lezioni (di pittura) che furono bem
comprese, ma che l’artista seppe
trasformare in uma realtá estremamente attuale; realizzando, con questa forma, una storicitá e una poética particolare.
L’influenza maggiore dell’arte
moderna del Brasile si è avuta con
l’espressionismo, soprattutto con
l’arrivo dell”artista russo Lassar
Segal, guardando pure i lavori di
Portinari, Tarsila do Amaral, Di
Cavalcanti soprattutto, che rappresentavano nelle scene il ritratto di
una realità brasiliana, qualche cosa
come una denuncia sociale; certo
che dopo questo movimento ne
seguirono altri; mentre, la tradizione, fin dal tempo dell’impero della
pittura figurativa, è ancora forte in
Brasile. Menelaw segue questa tradizione, tuttavia non ripete lezioni,
ne insegna altre, ricorre a forme
cubiste, è vero, accresce una brasilianità e rompe con i suoi limiti.
In altre opere richiama ad un
espressionismo che incanta per il
colore e per le figure e come elabora il tema.
Conoscuito come il “Picasso
Brasiliano”, direi che, piú che l’appellativo, Menelaw realizza un’arte
genuinamente brasiliana, mistura di
razze e colori; cosí, come Picasso
riusciva ad esprimere le sue proprie idee e intenzioni, Menelaw
cerca come deve procedere ogni
artista che si occupa dei problemi
che sviluppano la creazione di
opera d’arte, di stabilire il proprio
discorso pittorico e lo fa con molta
proprietà.
Abita in Salvador, Bahia, Brasile,
esattamente nel Centro Storico del
Pelourinho, patrimonio artistico
nazionale, riconosciuto
dall’Unesco, nel suo Studio in via
João de Deus, dove si può conoscere la sua opera, lí è totalmente dedito alla sua produzione. Per riconoscimento della sua opera e come
risultado del suo percorso, nel
luglio 2003 a Sciacca Terme, in
Sicilia, Italia, inaugura una Sala
Museo con il suo nome, essendo il
primo Artista baiano e brasiliano a
ricevere questo onore.
Aldo Tripodi é critico d’Arte,
Professore di teoria e storia dell’arte per il EBA UFBA. Professore di
storia dell’arte alla Università di
Salvador, e professore di
Educazione Artística nella università dello Stato di Bahia.
Se c’è ordine nel caos,
Menelaw Sete ne è
Testimone
1964 - Nasce
Jorge do Nascimento Ramos,
nome artistico
Menelaw Sete
internazionalmente conosciuto
come
il Picasso del Brasile.
F
orme plastiche e colori brillanti: sono
certamente queste le componenti che più
colpiscono l’attenzione del fruitore, per la
prima volta di fronte alle opere di
Menelaw Sete, artista brasiliano che si
porta nelle vene lo “spirito di vita” della
sua terra.
Ma ad una visione più attenta, ci accorgiamo che dall”immediatezza pittorica e
gestuale delle tele di Menelao Sete emergono messaggi in chiave simbolica e surreale, attraverso immagini legate
all”inconscio, ad onirismi, ad immaginazioni portati in superficie per sola forza di
vitalità creativa.
Davanti agli occhi dell”osservatore appaiono visi, corpi e figure, visti attraverso
somatismi impossibili, liberi da qualsiasi
regola ortogonale. Sono composizioni che
celano profonde inquietudini, che sono - a
ben leggerne il perimetro - lo specchio
concavo o convesso della condizione
umana, senza regole e senza certezze, di
cui siamo oculari testemoni. Ma sono, nel
contempo, il riporto segnico-cromatico dei
trionfi della libertà espressiva condotta
all”estrema frontiera, sino ai confini molte
volte varcati dell”informale. Ma sono,
queste opere, anche il veicolo espressionale, irrompente nelle aree della solitudine,
dell’ indifferenza, dell’indolenza o del rapporto soltanto superficiale con se stessi.
Quante domande insorgono al cospetto di
queste grandi tele! A quale padre, naturale
o putativo, possiamo far ascendere questa
“pittura dello spirito”? Certo, tra le pieghe
del tessuto compositivo di questo irrequieto artista “brasileiro” aleggia il fantasma
di un certo Pablo Ruiz, detto Picasso. Ma
può essere considerato un continuatore del
gesto ultimo picassiano?
Picasso inzia il suo percorso di dispersione dei lineamenti anatomici della osservazione dei manufatti antropici africani. La
differenza tra Menelaw Sete e Picasso
(tanto per insistere su confrontazioni astoriche), è semplicemente che Menelao Sete
irrompe nel mondo dell”arte settant’anni
dopo l’autore di “Guernica” e delle minotauromachie.
L’artista brasiliano parte da presuposti psicologici, tutti legati a fatti pulsivi e impolsivi, diffusi più per merito di Sigmund
Freud che per primogeniture artistiche. È
chiaro che nella sua operazione vi siano
certezze e inquietudini delle storie e delle
georgrafie del Sud America, cioè delle
“culture vissute” dall’artista.
L’elemento intuitivo che regge la mano di
Menelaw Sete a che sconvolge tutte le
regole pigmentali è, dunque, il colore, per
il modo con cui egli lo rende medium
delle sue pulsioni, nella ricostruzione
degli spazi e dei sogetti gravitanti sulla
tela. Perfettamente coerente in questa
entropia (C’è un ordine nel caos”,
Einstein) di segni e di colori, tanto di
divenire il gesto del dipingere, funzione
primaria, puro fatto psichico, valore prettamente allusivo.
Ecco dunque che le grandi campiture cromatiche vengono lacerate da velature di
colori, sempre di diversa tonalità e intensità: con grande, instintuale virtuosismo
Sete riesce a visualizzare ciò che a noi è
impossibile ci è inconosciuto, ci è irrazionale.
II tutto grazie a due grandi elementi unificanti: la forza espressiva e la luce di colore che promana dalla superficie dipinta.
Certamente non è una luce che evidenzia
il particolare e il dettaglio. Anzi: illuminando i tratti somatici, sovente li sfalda,
toglie loro la geometria conosciuta, li libera dall’involucro del poramento e del
comportamento.
Altre volte la massa plástica, ottenuta, al
calmarsi del vento creativo, sembra emergere dallo sfondo dell’opera, prendendo
forma capita e colore, proprio grazie a
questa magnetica luminositá insita, che
plasma il soggetto nel ventre della scena e
gli dà vita.
Donat Conenna
Menalaw Sete - Atelier- Rua João de Deus, 13 – Pelourinho Tel. 55+ (71) 3321-0350 / (71) 9218-1157 Facebook: Menelaw Sete
www.italianewsbrasile.com.br
Febbraio
2013
2
Comedores
Cotidiano
Violúo
Orgia
Tieta
Bicicleta
Minha Casa
O jantar
liberdade
www.italianewsbrasile.com.br
Febbraio
2013
3
Natureza Viva II
Crise
Brincadeira de Crianza
Natureza Viva
Primavera
Carnaval
14 - Natureza Viva III
O Mar
www.italianewsbrasile.com.br
Febbraio
2013
4
O sonho
O violúo
Jogos Eroticos
Jarro com Flores
Dia a Dia
Sexo
www.italianewsbrasile.com.br

Documentos relacionados

3 - Italia News Brasile

3 - Italia News Brasile Eleganza: un attitudine dell’anima

Leia mais

Tel. - Italia News Brasile

Tel. - Italia News Brasile Av. Leovigildo Filgueiras n.530 Garcia Salvador tel. / 30145834 *Alfredo di Roma rua Morro do Escravo Miguel s/n Hotel Atlantic Towers Ondina TEL. 3331.7775

Leia mais

Tel. - Italia News Brasile

Tel. - Italia News Brasile gli sconfitti: sono Berlusconi e la Lega. Insieme perdono quasi tutti gli scontri, perdono soprattutto città simbolo e roccaforti che un tempo si credevano inespugnabili. Come Milano, ad esempio. L...

Leia mais

3 - Italia News Brasile

3 - Italia News Brasile come Cenerentola, a mezzanotte.

Leia mais